Meteo, la pace è durata poco, arriva Scipione: temperature fino a 40 gradi – è allarme

0
408

Dopo una brevissima parentesi nel fine settimana nella quale l’abbassamento delle temperature ha fatto respirare tutta la penisola, da domani tenetevi pronti: dopo Hannibal arriva Scipione, l’anticiclone africano che farà innalzare le temperature a 40 gradi

Abbiamo respirato un po’, goduto del piacere di indossare una giacchetta primaverile per uscire la sera, ma la pace è durata poco. 

anticiclone-africano-caldo

L’abbassamento delle temperature nel fine settimana, che ha interessato tutta la penisola parte della quale è stata colpita anche da forti temporali e grandinate tutt’altro che piacevoli, è oramai finito.

Mettete da parte, dunque, gli indumenti pesanti ufficialmente perché da domani arriva Scipione, anticiclone africano che sarà molto più caldo di Hannibal, quello che la settimana scorsa ha fatto innalzare le temperature fino a 36° almeno nella pianura padana.

Si attendono, infatti, picchi di temperatura fortemente elevati per il periodo primaverile, come chiariscono gli esperti di Meteo.it.

Vediamo quali temperature ci aspettano e come, e quando, ci colpirà l’anticiclone.

Caldo record nei prossimi giorni: tutto quello che c’è da sapere su Scipione, l’anticiclone africano che farà boccheggiare tutta Italia

Come spiegato da ilmeteo.it, un vortice ciclonico fra l’Inghilterra e il Portogallo darà spazio per il ritorno dell’anticiclone sub-sahariano che aveva toccato il nostro Paese.

E’ a causa sua che le temperature, a partire da domani martedì 31 maggio, toccheranno picchi di 38 gradi all’ombra in tantissime località italiane.

Nelle zone interne delle Isole Maggiori, si specifica, le temperature toccheranno i 40 gradi.

Quando ci saranno i picchi massimi di temperature?

Ma la vera batosta arriverà dal 1° giugno, quando la cosiddetta “rimonta ciclonica” diventerà letteralmente imponente.

In quel periodo si registreranno i valori più elevati in termini di pressione e temperature che potrebbero arrivare dai 37 ai 39 gradi.

Quali saranno le zone più colpite?

I settori più interessanti, si apprende sempre dal sito, saranno quelli delle Isole Maggiori, del Centro-Sud ma anche la pianura Padana.

E’ nel Centro-Sud che Scipione potrebbe portare al record di caldo per ben 6 giorni, con picchi di 40 gradi per le aree più a meridione e sulle isole maggiori durante il prossimo weekend.

Andando nel dettaglio:

– Lunedì 30. Al Nord: tante nuvole, qualche acquazzone sparso; fresco. Al Centro: miglioramento ma con qualche rovescio, fresco. Al Sud: soleggiato e caldo.
– Martedì 31. Al Nord: tante nuvole, instabile sui rilievi e in Emilia Romagna. Al Centro:  bel tempo prevalente. Al Sud: tutto sole.
– Mercoledì 1. Al Nord: temporali pomeridiani sulle Alpi, sole altrove. Al Centro: tutto sole in un contesto termico via via più caldo. Al Sud: bel tempo prevalente.

E’ allarme siccità per l’arrivo di Scipione sulla penisola

Il repentino innalzamento delle temperature provocherà come prima e più grave conseguenza la siccità.

A lanciare l’allarme sul pericolo per le semine primaverili è la Coldiretti. Sono a rischio, infatti, le semine di riso, mais, soia, girasole oltre che grano e altri foraggi e tuta la frutta che necessità di grandi quantità di acqua per crescere.

E’ proprio questo il problema maggiore. Il caldo torrido, infatti, farà venir meno l’acqua necessaria per l’irrigazione delle coltivazioni che, trovandosi in stress idrico, sono a dir poco a rischio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here