Damiano dei Maneskin fulmina una fan durante un concerto: tutta colpa di un cartello | Che autogol!

0
203

Da circa un anno e mezzo, ovvero dallo straordinario successo al Festival di Sanremo 2021 (bissato poi dal trionfo all’Eurovision nello stesso anno), la fama dei Maneskin è cresciuta in maniera esponenziale, in Italia e all’estero. 

Sono ormai tantissimi i fan del gruppo capitanato da Damiano David e composto anche da Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio. Ad ogni live della band formatasi a Roma nel 2016 c’è sempre il pienone e i Maneskin hanno potuto togliersi anche la grande soddisfazione di aprire il live dei Rolling Stones lo scorso novembre.

Giovedì 23 giugno sono accorsi in oltre 28.000 a Lignano Sabbiadoro per godersi dal vivo il gruppo, che ha aperto il concerto con Zitti e buoni, il brano che ha trionfato sul palco dell’Ariston nel 2021.

damiano maneskin

Come sempre, anche stavolta il live dei Maneskin è stato travolgente e carico di adrenalina, come hanno riportato tutti coloro che erano presenti a Lignano Sabbiadoro. Tuttavia, durante il concerto si è verificata anche un’incomprensione tra il frontman della band, Damiano David, e una fan che ha voluto mostrare un cartello durante l’esibizione del gruppo romano.

La giovane, che si trovava proprio sotto il palco, ha messo in mostra un cartello che riportava la scritta “Sono stata Coraline per sette anni, ora anche grazie a voi sono di nuovo Alice”. Ma perché questo riferimento?

L’occhiataccia di Damiano, le scuse di Alice 

I fan dei Maneskin sanno bene che Coraline è il brano scritto dallo stesso Damiano per la sua compagna, Giorgia Soleri, l’influencer nota per la sua battaglia per il riconoscimento della vulvodinia come malattia invalidante. Nel brano, infatti, si fa riferimento alla lotta coraggiosa portata avanti da una giovane donna.

Non appena ha letto il cartello, il frontman della band ha lanciato un’occhiataccia alla fan che lo stava mostrando. Ma era stata proprio lei, Alice, a pubblicare qualche giorno prima un post sui social per spiegare quello che sarebbe stato il suo gesto durante il live.

coraline

“Mi chiamo Alice, soffro di anoressia nervosa dal 2015. Sono tutt’ora ricoverata in una struttura ma il 23 giugno uscirò in permesso per andare al concerto dei Maneskin, che mi hanno aiutata tanto. Avrò il pit gold, tenterò la prima fila”, aveva scritto Alice, ricevendo anche la risposta di Damiano: “Ci vediamo sotto palco”.

Dopo il ‘misunderstanding’ durante il concerto, Alice ha voluto scusarsi su Twitter: “Sono la ragazza col cartellone di Coraline, so bene che l’hai letto – ha scritto la ragazza – Volevo chiederti scusa se ti ho ferito in qualche modo vista la tua reazione brusca. Forse ho avuto aspettative troppo alte, ma sono uscita dall’ospedale apposta per voi e che ne so, un saluto, un cenno, me lo aspettavo. Però mi rendo conto che hai scritto sta canzone per Giorgia e che le nostre patologie sono molto diverse. Scusa Damiano se ti ho ferito, davvero. Però siete stati fenomenali, bravissimi davvero! Grazie”.

“Scusa per l’occhiataccia. Non era mia intenzione. Grazie di essere venuta”, ha risposto Damiano, anche se poi il cantante dei Maneskin è stato comunque preso di mira da alcuni utenti che lo hanno criticato per il suo comportamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here