Rosolino ride sotto la Marmolada, bufera: “Vi spiego perché ho fatto la foto”

0
618

Ha sollevato non poche polemiche la foto pubblicata sui social dall’ex nuotatore napoletano, mentre si trova a Canazei, nei pressi del luogo dove è avvenuta la tragedia della Marmolada nei giorni scorsi.

Massimiliano Edgar Rosolino è un ex sportivo e nuotatore italiano che ha vinto parecchie competizioni al livello internazionale. Congedatosi dall’attività sportiva, ha intrapreso una carriera nel mondo dello spettacolo, esordendo come concorrente a Ballando con le Stelle nel 2006, e continuando con altri programmi, alcuni dei quali Pechino Express, L’Isola dei Famosi, Soliti Ignoti, Avanti un altro! Pure di sera.

Di recente è finito nella bufera per una foto pubblicata su Instagram, in cui si nota alle sue spalle la Marmolada, ovvero il passo montano dove è avvenuta la tragedia che ha provocato la morte di 9 escursionisti e il ferimento di altri 7.
La foto di Rosolino era corredata da una didascalia che recitava:
“Chi non ride non vince”.
Il profilo social del personaggio è stato quindi inondato da critiche ed espressioni di biasimo e disprezzo.

Al riguardo Rosolino ha voluto rilasciate alcune dichiarazioni per contestualizzare il suo post e smentire la sua relazione con i recenti eventi luttuosi.

La spiegazione dell’ex nuotatore

Le colonne del Corriere della Sera hanno ospitato, oggi 7 luglio, il racconto di Massimiliano Rosolino, intenzionato a motivare il suo post preso di mira da numerosi e inferociti utenti della rete.

“La foto risale a una settimana fa, dunque ben prima della tragedia della Marmolada – ha spiegato l’ex campione – L’ho messa perché sul profilo Instagram mi piace condividere il ‘vissuto’ personale e i luoghi belli. Lungi da me – ha continuato Rosolino – l’idea di offendere o di ferire qualcuno: non mi sento un criminale. Ma di sicuro nel futuro starò più attento”.

Infine ha concluso dicendo:
“Ovvio che non lo rifarei. Chiedo anche scusa, ma sottolineo che in certe reazioni c’è molta ipocrisia. Non mi risulta, ad esempio, che dopo la disgrazia da quelle parti si sia smesso di vivere e di condurre la consueta normalità quotidiana, serale e notturna, al netto del dolore per quanto accaduto: perché allora accanirsi contro quella foto?”. Pertanto l’ex concorrente di Ballando aggiunge che non è immune dalle critiche, che accetta di buon grado […] “Ma deve finire tutto lì, la mia sincerità e la mia buona fede non possono essere messe in discussione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here