Serata in discoteca si trasforma in tragedia: c’era anche il nipote del Re | Notte di spari a Marbella

0
271

È finita in tragedia quella che doveva essere una serata di svago e divertimento nel sud della Spagna: il bilancio è di cinque feriti.

Ieri sera una discoteca del sud della Spagna è diventato teatro di tragedia quando, improvvisamente, è scoppiata una sparatoria che ha portato il caos tra tutti i presenti. Il grave fatto è avvenuto nella discoteca ‘Opium’, nella città di Marbella.

La città si trova sulla Costa del Sol, in Andalusia, la regione più a sud della Spagna. Si tratta di una nota e decisamente ambita meta turistica, dove d’estate si ritrovano giovani e non da tutta Europa per un po’ di sano divertimento.

Quella di ieri è stata una serata che di divertente ha avuto ben poco. La discoteca ‘Opium’ si trova poco fuori dal centro di Marbella e si affaccia direttamente sul mare. Solitamente ospita serate con dj famosi che attraggono pubblico sia nazionale che internazionale.

La serata di ieri aveva come protagonista il dj Black Coffee. Il vero nome dell’artista è Nkosinathi Innocent Maphumulo ed è un dj Sud Africano. Ha cominciato a lavorare nel 1994 ma la fama è arrivata nel 2005 quando ha lanciato l’album di debutto ufficiale, ‘Black Coffee’, proprio come il suo nome d’arte.

Durante la serata però qualcosa è andato storto e la musica è stata sovrastata dal rumore assordante degli spari. La scena è stata ripresa e adesso circola sul web. Nelle immagini condivise, si vede chiaramente il nome del locale e il palco dove il dj si stava esibendo.

Alla serata era presente anche il nipote del re di Spagna, Filippo VI, che si stava godendo una notte di festeggiamenti, finita poi in tragedia.

Alcune persone si trovano a terra, nel panico generale. Non si conosce l’identità dell’uomo che ha iniziato a sparare sulla folla, né il perché dell’improvvisa azione violenta. Al momento è chiaro soltanto il bilancio dei feriti, come riportato dal giornale locale ‘El Mudo’.

La polizia del posto è subito intervenuta ed è riuscita ad arrestare l’uomo che avrebbe dato inizio alla sparatoria, che ha anche riportato ferite d’arma da taglio al petto e alla testa. Adesso è ricoverato all’ospedale Costa del Sol di Marbella.

Insieme a lui sono stati trasportati allo stesso ospedale cinque persone rimaste ferite dai colpi di arma da fuoco e coltellate; tre di loro si trovavano in gravi condizioni e, secondo quando riportato da ‘El Confidentcial’, una donna tra i tre è deceduta.

Mentre la Polizia si trova ancora sul luogo, per capire cosa sia effettivamente successo, un uomo –residente vicino al locale- ha raccontato l’accaduto ad un giornale locale: “Non riuscivo a dormire a causa del rumore della musica”.

“All’improvviso ho sentito quattro spari. Ho guardato oltre il mio balcone perché ho capito subito che non era il suono dei fuochi d’artificio come le altre notti. Fu allora che ho visto molte persone che correvano fuori dal locale. Polizia e ambulanze hanno cominciato ad arrivare molto rapidamente. Ho contato 18 veicoli della polizia e almeno tre ambulanze“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here