Harry finisce all’asta per colpa di una spogliarellista | Tutti i dettagli di una notte brava

0
849

Un piccolo scheletro nell’armadio, dopo 10 anni, è pronto scatenare una bufera tra i Sussex? E’ finito all’asta, infatti, un oggetto davvero curioso appartenente al principe Harry.

Prima di diventare padre di famiglia, marito devoto e uomo impegnato, il principe Harry è stato un ragazzo scalmanato che si godeva la sua giovinezza, nonché la sua ricchezza, nel migliore dei modi possibili. Il secondo genito di Lady D, infatti, anche se in maniera diversa, è stato sempre il più ribelle tra i Windsor, a differenza di suo fratello William che ha sentito sin da subito la pressione di un regno che un giorno sarebbe stato suo.

Harry nei guai
Fonte: Instagram @sussexroyal

Harry, invece, libero dalle aspettative e dai compiti reali, ha avuto il grande privilegio di essere, nel bene e nel male, sempre sé stesso. Ecco perché, per quanto abbia fatto scalpore la sua scelta di abbandonare Buckingham Palace per trasferirsi negli Stati Uniti con Meghan Markle o peggio la sua intervista bomba a Oprah, in realtà la condotta anticonformista del duca del Sussex non è stata mai proprio una novità.

Tuttavia, ne sono cambiate di cose in dieci anni e ora un oggetto davvero curioso, appartenente al principe e messo all’asta, potrebbe riportare sulla bocca di tutti un passato con quale Harry pensava di aver chiuso per sempre. E’ di un altro avviso, infatti, la spogliarellista Carrie Reichert che ha accompagnato il duca nelle brave e folli notti di Las Vegas, quando era ancora lo scapolo d’oro più corteggiato al mondo.

Quella notte di mutande a Las Vegas

Se siete appassionati di aste, sappiate che potreste avere per una cifra sicuramente esagerata gli slip del principe Harry. Le mutande, ovviamente, sono usate. In questo caso potrebbe subentrare anche uno strano fetish che per il momento decidiamo di accantonare concentrandoci solo sulla notizia in sé e per sé.

Carrie Richter

Se le mutande del duca sono all’asta, però, dobbiamo ringraziare o incolpare (dipende dai punti di vista) la spogliarellista Carrie Reichert, che ha conosciuto Harry a Las Vegas ormai nel lontano 2012. La Reichert, quindi, avrebbe sottratto all’epoca al principe ribelle le mutande che ora varrebbero una fortuna. Tuttavia, anche se ufficialmente scapolo, il principe era fidanzato Cressida Bonas che, anche se ormai sono passati tanti anni, potrebbe non prendere proprio nel migliore dei modi una notizia simile.

Tornando alle mutande, la spogliarellista avrebbe partecipato, insieme a Harry, ad un party all’hotel Encore Wynn di Las Vegas. Dopo Carrie sarebbe nella suite del principe trovandolo  nudo e con una stecca da biliardo in mano. Insomma, non si può di certo dire che non si stesse divertendo, mentre la Reichert gli sottraeva le mutande che finiranno all’asta il 17 agosto, insieme all’abito indossato da Harry la prima volta che i due si sono incontrati.

Al momento non si sa ancora il valore degli slip reali – l’asta è aperta e chiunque ancora può tentare di alzare la posta in palio accaparrandosi le mutande – tuttavia né il principe né il suo staff hanno voluto rilasciare dichiarazioni in merito alla notte brava di Las Vegas.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here