La figlia di Gianluca Vacchi affetta da Palatoschisi: tutto sulla sua malattia

0
237

La figlia del noto imprenditore Gianluca Vacchi è nata affetta da Palatoschisi, una patologia congenita presente nei soggetti fin dalla nascita. Di cosa si tratta essenzialmente?

La palatoschisi è una patologia piuttosto rara, consistenze in una spaccatura (o fessura) nel palato, altrimenti chiamato tetto della bocca. La sua formazione è presente dalla nascita e si sviluppa durante la gestazione, all’interno del grembo materno.

L’apertura che contraddistingue la palatoschisi, è detta anche schisi. Che equivale al termine interruzione, dando così il senso della sua natura.

Inoltre, questo tipo di schisi, può essere presente in un soggetto con altri analoghi segni: un esempio è il labbro leporino. C’è pure da dire che la sua presenza potrebbe essere avvertita con uno screening prenatale.

Le cause della Palatoschisi di cui è stata affetta la figlia di Vacchi

Le cause della formazione di queste anomalie non sono molto conosciute. Perlopiù alcuni esperti ritengono che i motivi possano essere addebitabili a fattori genetici o anche ambientali. Rispetto ai primi non si potrebbe fare nulla, mentre sui secondi si potrebbe agire così facendo prevenendo le schisi. Altrimenti rimarrebbe in piedi sempre l’intervento chirurgico.

Il consiglio degli specialisti riguarderebbe soprattutto le madri. Queste durante la gravidanza dovrebbero evitare di fumare e bere; di usare alcuni farmaci come steroidi e antiepilettici; rimanere peso – forma; non farsi mancare l’acido folico.

La figlia di Gianluca Vacchi operata di palatoschisi

La figlia dell’influencer e imprenditore Vacchi e di Sharon Fonseca, Blu Jerusalema, è nata affetta da palatoschisi. Il famoso vip ha annunciato l’anno scorso che avrebbe sottoposto la piccola ad un intervento chirurgico piuttosto delicato per risolvere la piccola malformazione.

Gianluca Vacchi ha poi pubblicato sui social lo scatto con la bambina in braccio dopo l’intervento subito per la correzione della palatoschisi. L’immagine li ritrae in ospedale fuori dalla sala operatoria. Un particolare al riguardo sarebbe la maglietta bianca dell’imprenditore, macchiata di sangue.


Nel messaggio che accompagna la foto, Vacchi ha evidenziato che il fatto di  “vedere una creatura innocente soffrire è un’esperienza molto provante”. Inoltre ha avuto modo di aggiungere anche una vera e propria dichiarazione d’amore per Blu Jerusalema: “Sono orgoglioso di essere suo padre e non laverò mai la maglia col suo sangue delle prime ore post operatorie nelle quali le mie braccia erano la sua unica certezza…”. Poi, proseguendo ha aggiunto: “Voglio che rimanga ogni ricordo interno ed esterno di questa profonda lezione di coraggio che questo piccolo angelo ha dato a me e a Sharon”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here