“A 50 anni vorrei un figlio ma…”: il duro sfogo della famosa attrice | Un problema che tocca molti

0
305

Un’attrice italiana molto amata ha portato a galla un problema che le persone single intenzionate ad avere un figlio in adozione si trovano ad affrontare. Non possono farlo

“Essendo single, non posso chiedere un’adozione, ed è incredibilmente assurdo che in un Paese civile una donna che vuole dare amore a un bambino, che ha la disponibilità economica e spazio in casa, non possa farlo”. Parole dure che hanno aperto una serie di discussioni, quelle pronunciate da una famosa ed amata attrice italiana, che all’età di 50 anni vorrebbe prendere un bimbo in affito ma alla quale, date le attuali leggi italiane, non è consentito farlo.

Ha 50 anni ed è single
Lo sfogo di Claudia Gerini: “Essendo single non posso chiedere un adozione” (Fonte Instagram)

Lo sfogo di Claudia Gerini: “Essendo single non posso chiedere un adozione”

Da qui la decisione di sfogarsi sui social: stiamo parlando dell’amatissima Claudia Gerini, classe 1971, due figli (Linda Zampaglione e Rosa Enginoli) e tre ex alle spalle, Alessandro Enginoli, Federico Zampaglione e Simon Clementi. L’attrice romana che tutti ricordano in film quali “Viaggi di nozze” e “Sono pazzo di Iris Blond” di Carlo Verdone, “L’anno prossimo vado a letto alle dieci” diretto da Angelo Orlando ma anche “Fuochi d’Artificio” con Leonardo Pieraccioni dietro la macchina da presa e, diretto da Massimo Ceccherini, “Lucignolo” oggi è una donna single e vorrebbe comunque allargare la famiglia e provare ancora una volta l’emozione di essere di nuovo madre.

“Vorrei tanto che si aprisse un caso”

“Perché un bambino deve stare in un orfanotrofio anziché con una mamma che gli vuole bene? Vorrei tanto che si aprisse un caso: magari, se la battaglia la fa un’attrice, ha più eco.” ha sottolineato la Gerini le cui parole hanno effettivamente aperto un dibattito sui social ma anche sulla carta stampata su un tema quanto mai delicato come quello della maternità. A lei, come a tanti altri single che vorrebbero diventare genitori, non è consentito e questo potrebbe risultare anacronistico dal momento che in questo modo decine o addirittura centinaia di bimbi che potrebbero vivere in una casa, con una persona che vuole loro bene, si ritrovano a dover necessariamente rimanere in orfanotrofio.

Le figlie sono d'accordo
La confessione sul rapporto con le sue figlie

La confessione sul rapporto con le sue figlie

“Vorrei altri tre figli di quattro o otto anni. Solo che ho quasi 50 anni, non ho un marito: mi sono posta il problema, ho pensato che mi piacerebbe prendere un bimbo in affido“ ha spiegato l’attrice nel corso di un’intervista al settimanale F, poche settimane prima di spegnere 50 candeline ed in occasione dell’uscita al cine a del film Sulla giostyra di Giorgia Cecere. Peraltro la Gerini ha confermato di averne parlato anche con le figlie Rosa nata dalle nozze con Alessandro Enginoli e la più piccola, Linda, concepita con il leader dei Tiromancino. Ed entrambe non solo si sono dette d’accordo ma hanno subito pensato agli aspetti più ‘pratici’ di un fratellino o di una sorellina nuovi in casa.

“Nessuna madre è pronta alle crisi dell’adolescenza. Devi abituarti ai silenzi, alle mezze risposte. Ormai, entrambe le ragazze vogliono stare più nel mondo della loro cameretta. Prima, volevano stare sempre attaccate a me e ora stanno più per conto loro, ma è giusto così” aveva inoltre confessato la Gerini, rivelando di essere una “mamma figliona” che però deve fare i conti con il fatto che le sue ‘bimbe’ sono ormai cresciute e, per questo, tendono a voler trascorrere più tempo per i fatti loro. Forse anche per questo motivo non le dispiacerebbe poter diventare mamma tris.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here