Follia a Venezia: sci d’acqua nel Canal Grande | Le immagini e i precedenti di inciviltà in Laguna

0
509

Hanno deciso di fare sci d’acqua in uno dei luoghi più importanti e ricchi di storia al mondo, scatenando un’ondata di polemiche.

I video e le foto di alcuni passanti che si trovavano a bordo di una piccola barca mostrano due giovani che si lanciano nello sci d’acqua “a motore” nel Canal Grande, a Venezia. Al momento i due giovani non sono stati ancora identificati ma probabilmente non riusciranno a cavarsela per molto.

sci canal grande

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, vuole assolutamente che si arrivi all’identità dei due giovani che hanno deciso di praticare sci d’acqua sul Canal Grande. Il primo cittadino veneziano ha pubblicato sui social il video della bravata e non ha usato giri di parole per commentare l’accaduto.

“Ecco due imbecilli prepotenti che si fanno beffa della Città… chiedo a tutti di aiutarci a individuarli per punirli anche se le nostre armi sono davvero spuntate… servono urgentemente più poteri ai Sindaci in tema di sicurezza pubblica!”, le parole di Brugnaro, che decide anche di proporre un premio a coloro che identificheranno i due giovani.

Bugnaro scatenato: “Offro una cena, trovateli”

“A chi li individua offro una cena!”, conclude il sindaco di Venezia nel suo post. La Polizia Municipale sta cercando di capire da dove i due ragazzi siano partiti e arrivati, in modo tale da risalire alla loro identità.

Ma l’indignazione è molto ampia e non proviene solo dal sindaco Luigi Brugnaro. Il video dei due giovani intenti a praticare sci d’acqua nel Canal Grande è diventato rapidamente virale e la stragrande maggioranza dei commenti degli utenti è di forte condanna per un gesto a dir poco sconsiderato.

brugnaro

Ma come sanno bene i veneziani, non è la prima volta che qualcuno decide di utilizzare Canal Grande in maniera fortemente inappropriata. Non è raro, infatti, che si verifichino tuffi all’interno del celebre Canale dal ponte di Calatrava.

Lo scorso luglio sono stati registrati diversi casi, quasi sempre documentati da video: alcuni dei giovani intenti a lanciarsi nel Canal Grande sono stati colpiti da Daspo, dato che i tuffi in canale, oltre che essere proibiti, sono anche molto pericolosi.

Il sindaco bloccò un bagnante ubriaco che si era tuffato

Proprio il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, aveva fermato personalmente lo scorso maggio un bagnante ubriaco che si era tolto tutti i vestiti e si era lanciato nel Canal Grande.

Il primo cittadino è sceso dal motoscafo del Comune sul quale stava viaggiando, si è incamminato lungo la riva e ha bloccato l’uomo, che aveva chiaramente abusato di alcolici. Anche per lui è scattato il Daspo urbano, oltre ad una multa da 459 euro per tuffo abusivo e una serie di denunce per atti osceni in luogo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale e pericolo per la navigazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here