Muore in allenamento promessa italiana dell’equitazione: “Corri veloce piccola amazzone”

0
450

Il mondo dell’equitazione italiana piange la scomparsa della giovane promessa dopo il grave incidente in allenamento: aveva solo 17 anni.

Una passione nata quando era solamente una bambina e coltivata negli anni grazie all’appoggio dei genitori e del Fise. Martina Berluti, 17enne sarda, sognava di diventare una campionessa di Endurance e le premesse affinché ci riuscisse c’erano tutte. Passata da qualche anno dai poni ai cavalli, la giovane promessa dell’equitazione italiana qualche mese fa aveva conquistato la medaglia di bronzo ai campionati nazionali young riders.

Quest’estate stava continuando gli allenamenti per migliorare i propri tempi e le proprie performance, ma proprio mentre correva con il suo cavallo, l’animale è scivolato malamente e lei è caduta battendo la testa. Si è compreso immediatamente che l’incidente era stato grave e che la ragazza aveva riportato delle gravi conseguenze nella caduta. I soccorritori l’hanno quindi portata d’emergenza all’ospedale di Sassari.

Per giorni familiari, amici e appassionati dello sport hanno pregato per lei, sperando che per miracolo potesse risvegliarsi, ma così non è stato. Martina, infatti, è deceduta nelle scorse ore in ospedale. La notizia è stata data sulla pagina ufficiale del Fise Sardegna, con un post nel quale viene espresso il cordoglio della federazione per la ragazza ed il supporto morale per la famiglia in questo momento di grandissima difficoltà.

Morta Martina Berluti, 17enne promessa dell’equitazione italiana

Da tempo atleta dell’Asd Endurance Team del Golfo di Porto Torres, la giovanissima Martina si allenava con passione ed aveva già dimostrato un talento fuori dal comune che avrebbe potuto garantirle i vertici della disciplina in Italia e anche nel mondo. All’adolescente sarda, però, interessava soprattutto cavalcare e passare del tempo insieme al suo cavallo. Martina non era infatti tipo da infuriarsi per una gara andata male e non perdeva mai la serenità ed il sorriso, come ha ricordato il suo allenatore del Fise Sardegna, Anna Teresa Vincentelli: “Una ragazzina sempre sorridente, solare, in gamba, che aveva iniziato da bambina con le gare sui pony e poi era arrivata sino ai campionati italiani”.

La tragica notizia della scomparsa di Martina ha colpito gli italiani e in queste ore le pagine Facebook si stanno riempiendo di messaggi di commiato e condoglianze da parte degli utenti. La maggior parte si limita ad esprimere il proprio dolore nell’apprendere la tragica notizia e a condividere le proprie condoglianze alla famiglia.

C’è poi qualcuno che probabilmente la conosceva meglio perché appassionato dello sport che scrive: “Corri veloce piccola amazzone …”, oppure: “Quando una passione si trasforma in tragedia in maniera così repentina e fortuita diventa difficile anche solo trovare le parole per esprimere cordoglio e vicinanza a familiari ed amici”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here