La Regina e la passione per il Welsh corgi: la dinastia partita da Susan | Chi li adotterà adesso?

0
158

Con la morte della regina Elisabetta, venuta a mancare l’8 settembre 2022 all’età di 96 anni, qualcuno ha voluto ricordare anche i suoi amatissimi corgi reali, i cani di razza welsh corgi pembroke di proprietà della sovrana e prima ancora dei suoi genitori, il re Giorgio VI e Elizabeth Bowes-Lyon. 

Un amore, quello di Elisabetta per i corgi reali, cominciato nel 1944, quando la futura sovrana aveva soltanto 18 anni. Proprio in occasione del suo compleanno le venne regalato una cucciola di corgi, Susan, che dominò la scena anche durante la luna di miele con il principe Filippo.

elisabetta corgi

Ma la passione di Elisabetta per i corgi era ben presente già da prima: nel 1933 il papà portò a casa il primo esemplare, Dookie (anche se il nome ufficiale era Rozavel Golden Eagle, ndr), dopo che Elisabetta si era letteralmente innamorata dei corgi di alcuni amici di famiglia.

Tutti i corgi posseduti in tutti questi anni da Elisabetta discendono da Susan: dal momento dell’incoronazione, avvenuta nel 1952, la sovrana ha posseduto oltre trenta corgi.

Susan è considerata la capostipite, tanto che nel 1959, quando morì, le venne concessa una degna sepoltura in un cimitero per animali domestici a Sandringham, con tanto di lapide: “Susan, nata il 20 febbraio 1944 e morta il 26 gennaio 1959, per quasi 15 anni compagna fedele della Regina”.

Da Susan a Willow, la dinastia dei corgi di Elisabetta

Come ricorda anche il quotidiano La Stampa, il Duca di York si rivolse all’allevatrice Thelma Gray per la scelta di Dookie. La regina Elisabetta scelse di affidarsi alla stessa persona per trovare un compagno a Susan, dando così il via ad una dinastia di 14 generazioni, come si può vedere anche dall’albero genealogico con tutti i nomi dei vari esemplari.

corgi

Ci sono nomi molto divertenti, come ad esempio Sugar, Honey e Sherry, ma anche Whishy, Bee, Chipper, Brandy e Berry, fino ad arrivare a Cider, Candy e Vulcan.

Tuttavia, sette anni fa la regina ha dovuto prendere una decisione che l’ha fatta soffrire molto. La sovrana, infatti, ha smesso di allevare corgi nel 2015 per non lasciare nessuno dei suoi cani da solo dopo la sua dipartita. L’ultimo corgi, Willow, è venuto a mancare nel 2018.

Carni pregiate con salsa inglese per i cani della regina

Ovviamente il comportamento della regina nei confronti dei suoi cani era semplicemente impeccabile. In un libro uscito nel 2013 e intitolato “Pets by royal appointment” sono stati svelati alcuni trattamenti speciali che la monarca riservava ai suoi esemplari.

Le carni pregiate che Elisabetta faceva preparare dai cuochi venivano servite ai corgi dai valletti, come fossero anche loro membri della Famiglia Reale. E non è tutto, perché sulla carne veniva posizionata anche la salsa inglese “gravy”. Inoltre, i cani della regina erano soliti mangiare anche petto di pollo e filetto di manzo.

Sarà il principe Andrea a prendersi cura dei corgi: gli esemplari vivranno nel Royal Lodge di Windsor dove il principe risiede insieme a Sarah Ferguson.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here