Raffaella Carrà sulle monete da 2 euro dal 2023? Come stanno davvero le cose

0
145

Sembrerà incredibile ma è una notizia vera: dal prossimo anno circolerà una moneta con il volto dell’iconica star nazionale, Raffaella Carrà.

La Carrà è stata la regina indiscussa della tv italiana per un periodo di tempo così lungo da essere un volto noto a più generazioni. L’amatissima showgirl e cantante è venuta purtroppo a mancare lo scorso 5 Luglio del 2021.

A molti manca vedere il suo viso, sempre sorridente, alla tv. Per omaggiare la sua straordinaria carriera, la Zecca dello Stato ha quindi deciso di fare a lei e a tutti gli italiani suoi fan un grande regalo. Verrà coniata una moneta speciale dedicata esclusivamente a Raffaella Carrà.

La notizia di una moneta con su inciso il volto della showgirl circolava già da qualche giorno su internet; una notizia parzialmente errata, se così si può definire. L’annuncio della strana ma ben accolta novità è stato dato al Festival della Tv a Dogliani dal conduttore e autore Fabio Canino.

Il volto noto ai più come giudice del talent ‘Ballando con le stelle’ di Milly Carlucci ha annunciato che il volto di Raffaella Carrà sarebbe stato presente sulle monete da 2 euro dal prossimo 2023.

Ha inoltre precisato che non si tratterà di una semplice moneta unica, da collezione, ma di vera e propria moneta commemorativa. “Nel 2023 l’Italia dedicherà la moneta da 2 euro a Raffaella Carrà, personalità rilevante dentro e fuori l’Europa. La più grande e poliedrica artista italiana”.

Poi ha spiegato che l’iniziativa è stata voluta anche dall’Unione Europea “per ricordare anniversari di eventi storici o per porre in risalto eventi attuali di particolare importanza”. Il resto delle informazioni divulgate online era ben scarso.

Non essendoci tutt’oggi comunicazioni ufficiali in merito non è facile capire quale sarà la situazione futura, tuttavia la voce circolante sul web era chiara: le monete da 2 euro sarebbero state a tutte gli effetti valide commercialmente e ne sarebbero state messe in circolazione un numero limitato.

Nelle ultime ore però è saltata fuori una piccola correzione: non si tratterà di monete da 2 euro, bensì di una moneta esclusivamente commemorativa dal valore di 5 euro. Ecco dunque svelato anche il perché del ‘via libera’ dell’Unione Europea.

La moneta bimetallica da 5 euro è già stata coniata per altri grandi celebrità come Alberto Sordi ed Ennio Morricone. Quelle da 2 euro, destinate alle circolazione, sono invece riservate per commemorazioni più significative, come quelle dedicate a Falcone e Borsellino per il trentennale della tragi di Capaci e via D’Amelio.

Anche in questo caso, comunque, raffaella Carrà ha ottenuto in consenso popolare. Stando a quanto riportato da ‘Repubblica’, l’Istituto poligrafico dello Stato ha condotto un sondaggio dedicato, per decidere quale artista italiano avrebbe avuto l’onore della moneta commemorativa.

Tra i nomi figuravano anche quello di Monica Vitti e Anna Marchesini, ma alla fine l’ha spuntata la 78enne Raffaella Carrà. Dopo la sua scomparsa sono stati diversi gli omaggi ricevuti: una piazza di Madrid ha preso il suo nome, così come il lungomare di Bellaria, la sua città natale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here