Michael Jordan batte Diego Armando Maradona | Ma quali sono i cimeli sportivi più costosi della storia?

0
89

Chissà in quanti, tra coloro che sono cresciuti negli anni ’90, sono rimasti svegli nel 1998 per vedere le Finali NBA tra i Chicago Bulls e gli Utah Jazz.

E chissà in quanti hanno strabuzzato gli occhi quando Michael Jordan realizzò 33 punti contro il team di Salt Lake City nel match di apertura, nonostante la vittoria andò poi a Utah, che si portò momentaneamente sull’1-0 (poi vinsero i Bulls 4-2, conquistando l’anello).

michael jordan

 

Molti dei tifosi dei Bulls, tra cui tantissimi fan di Jordan, sognano da sempre di poter possedere qualcosa di Air Jordan: purtroppo ognuna delle cose appartenute alla leggenda del basket ha un prezzo spropositato.

Come riporta anche il quotidiano La Repubblica, la storica maglia numero 23 che Jordan ha indossato proprio in quella prima gara delle Finals è stata venduta all’asta per 10,1 milioni di dollari. 

Si tratta di una vendita storica, dato che la canotta di Michael Jordan diventa il cimelio sportivo più costoso di tutti i tempi.

Jordan ha battuto Maradona: gli altri cimeli storici

Fino ad oggi, infatti, il record apparteneva ad un’altra maglia, stavolta di calcio. Si tratta della casacca dell’Argentina indossata da Diego Armando Maradona contro l’Inghilterra nei quarti di finale del Mondiale 1986, svoltosi in Messico e terminato con il successo dell’Albiceleste.

maradona

Sì, proprio quella partita, dove Maradona segnò una rete con la mano (la mano de Dios, ndr) e un’altra, anch’essa passata alla storia, dove Diego saltò praticamente mezza squadra avversaria (portiere compreso) prima di depositare la palla in fondo al sacco. Quella maglia venne venduta a 9,3 milioni di dollari, ma ora è stata battuta dalla canotta di Michael Jordan.

maradona

E dire che la casa d’aste Sotheby’s, con sede a New York, aveva fatto partire l’asta ad un prezzo molto più basso, tra i 3 e i 5 milioni di dollari. In tutto sono arrivate 20 offerte, tra cui quella da 10,1 milioni di dollari.

Ma quali sono gli altri cimeli sportivi venduti a cifre da capogiro? Per quanto riguarda l’NBA, il record precedente era quello della maglia dei Los Angeles Lakers indossata da Kobe Bryant nella stagione 1996-1997, quando era ancora un rookie: la canotta venne venduta per 3,7 milioni di dollari.

De Coubertin, ma anche Baby Ruth e Naysmith

Un altro cimelio sportivo costosissimo è il manifesto olimpico di Pierre De Coubertin, dove il barone delineava lo spirito olimpico nel 1892. Nel 2019 fu sempre la casa d’aste Sotheby’s a metterlo all’asta e venderlo per 8,3 milioni di euro.

Ci sono voluti 5,3 milioni di euro per assicurarsi invece la maglia di Babe Ruth, icona del baseball anni ’20 e leggenda dei New York Yankees. Sotheby’s ha poi battuto a 3,5 milioni di euro il taccuino di James Naysmith, che organizzò la prima partita di pallacanestro in una palestra di Springfield nel 1981. Sul taccuino il professore di educazione fisica scrisse le 13 regole fondamentali del gioco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here