Politiche 2022, Angelo Viro presenta il MAIE: “Qualsiasi Governo appoggiato se penserà agli Italiani all’estero”

0
105

Continua lo speciale dediicato alla presentazione dei partiti candidati alle elezioni politiche 2022.

Come già sottolineato negli altri episodi, per par condicio stiamo provando / abbiamo provato a contattare tutti i partiti che puntano ad entrare / a rientrare in Parlamento sia via mail, che via telefono o attraverso gli appositi form sui rispettivi siti.

In alcuni casi, riuscire a contattare le realtà è risultato / sta risultando più difficile del previsto: il 23 settembre vi daremo conto di chi ha più o meno ignorato la nostra richiesta di esporre i propri programmi ai nostri lettori (e se ignorano la stampa, non osiamo pensare come possano ignorare i cittadini).

Affinché il formato sia il più snello possibile, ai candidati vengono poste domande generiche sul proprio programma, sulle proprie aspettative, sui temi più caldi del dibattito pubblico.

Sarà il lettore / ascoltatore, basandosi sul proprio senso critico, a farsi un’idea circa liste e candidati.

Il quarto a prestarsi a questo speciale di PeriodicoItaliano pensato in occasione delle Politiche 2022 è stato Angelo Viro, vice-presidente del MAIE (Movimento Associativo degli Italiani all’Estero), realtà presente in Parlamento nell’ultima legislatura ed interamente dedicata alle istanze degli italiani all’estero (con particolare attenzione, al momento, per gli italiani di sud, centro e nord America).

Queste le domande postegli:

Da chi è formato e dove si posiziona il MAIE?

Quali sono i punti del programma?

Quali sono le posizoni del partito in merito a temi particolarmente caldi e divisivi come aborto, leggi sull’omotransfobia, ius scholae / ius soli, gestione flussi migratori?

Quale dovrebbe essere la posizione internazionale del Paese secondo la vostra ottica?

Come vede l’Italia da qui a 20 anni?

A cosa punta il vostro partito, in termini di possibli percentuali? E che scenario ritiene uscirà dalle urne?

Di seguito, potete ascoltare da voi le risposte di Angelo Viro:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here