Le Donatella, il drammatico retroscena sulla morte del padre | “Era in videochiamata con noi…”

0
170

Le ultime, recenti storie Instagram di Le Donatella hanno rivelato dei dettagli davvero tragici sulla scomparsa del padre.

È venuto a mancare soltanto una settimana fa il padre di Le Donatella, Claudio. Le due cantanti Giulia e Silvia Provvedi avevano annunciato la drammatica notizia sui social, in particolar modo su Instagram.

Una morte davvero improvvisa quella del padre, avvenuta in circostanze davvero tristi. All’inizio il duo non ha rivelato cosa fosse successo nel dettaglio; il post era composto da un’immagine con semplice sfondo nero e un cuoricino rosso al centro, accompagnato dall’ultimo saluto:

“Sei stato il nostro esempio e ti promettiamo che saremo forti come ci hai insegnato tu. Papà ti ameremo per sempre“. Tantissimi i follower, anche vip, che hanno mandato le loro condoglianze e vicinanza al duo.

A poche ore dal funerale del padre, Giulia e Silvia Provvedi sono tornate sul loro profilo Instagram di coppia non solo per ringraziare i fan dell’affetto dimostrato, ma anche per raccontare cos’è davvero successo quel fatidico giorno.

In una serie di storie Instagram, le due cantanti hanno scritto: “Vogliamo ringraziare tutte le persone che ci sono state vicine in un momento per noi così delicato. Oggi abbiamo salutato per l’ultima volta nostro padre”.

“Non ci sono parole per descrivere la sofferenza per questa perdita così improvvisa. Nostro padre era malato di cancro ma stava rispondendo bene alle cure e non è morto per quello. È morto di un infarto mentre era in videochiamata con noi e nostra mamma”.

Dopodiché hanno voluto ringraziare i medici e sanitari dell’istituto che stava assistendo il padre nella sua lotta contro il tumore: “Un particolare ringraziamento vogliamo farlo a tutti i medici dell’istituto oncologico IEO che l’hanno curato con professionalità, dedizione, carica umana, sensibilità ed empatia”.

La polemica sui social contro il 118: cos’è successo quel giorno

A seguito hanno però lanciato una forte denuncia nei confronti del personale del 118, chiamato d’urgenza in soccorso dell’uomo: “Purtroppo gli stessi ringraziamenti non possiamo farli al personale del 118”, hanno scritto, puntando il dito contro gli operatori sanitari.

“Senza entrare nei dettagli ha trattato male noi e nostro padre, come fosse un ‘numero’, un’incombenza di cui liberarsi velocemente. Questo nostro messaggio vuole arrivare al cuore di tutte quelle persone che lavorano per aiutare gli ammalati. Siate sensibili e pensate sempre che potrebbe succedere a qualcuno di voi“.

Infine hanno chiuso il loro messaggio con un lieto annuncio per tutti i fan del duo, che ritornerà operativo già da domani, senza però dimenticare mai la figura così importante del padre.

Perdere un genitore è un’esperienza che, prima o poi, tutti nella vita devono affrontare; questo non lo rende certo meno doloroso, ma nonostante la perdita dei propri cari è necessario andare avanti, come ha anche annunciato il duo:

“Nonostante tutto, da domani ricominceremo a lavorare e a tornare alla vita di sempre perché questo è quello che nostro padre avrebbe voluto e lo porteremo per sempre nel nostro cuore. Ti amiamo papà… per sempre”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here