Politiche 2022, Mario Adinolfi presenta Alternativa per l’Italia: “Casa, lavoro e figli le parole d’ordine”

0
75

Continua lo speciale dedicato alla presentazione dei partiti candidati alle elezioni politiche 2022.

Per par condicio stiamo provando / abbiamo provato a contattare tutti i partiti che puntano ad entrare / a rientrare in Parlamento sia via mail, che via telefono o attraverso gli appositi form sui rispettivi siti.

In alcuni casi, riuscire a contattare le realtà è risultato difficile se non impossibile: il 23 settembre vi daremo conto di chi ha più o meno ignorato la nostra richiesta di esporre i propri programmi ai nostri lettori.

Affinché il formato sia il più snello possibile, ai candidati sono state poste domande generiche sul proprio programma, sulle proprie aspettative e sui temi più caldi del dibattito pubblico.

Sarà il lettore / ascoltatore, basandosi sul proprio senso critico, a farsi un’idea circa liste e candidati.

Il quinto a prestarsi a questo speciale di PeriodicoItaliano pensato in occasione delle Politiche 2022 è stato Mario Adinolfi, Presidente del Popolo della Famiglia e co-fondatore di Alternativa per l’Italia (l’altro “azionista” di Alternativa per l’Italia è Simone Di Stefano, già candidato Premier di Casa Pound).

Il simbolo del partito sarà presente pressoché in tutta Italia, con poche eccezioni territoriali (in Toscana e in Campania).

Queste le domande postegli:

Da chi è formato e dove si posiziona Alternativa per l’Italia?

Quali sono i punti del programma?

Quali sono le posizoni del partito in merito a temi particolarmente caldi e divisivi come aborto, leggi sull’omotransfobia, ius scholae / ius soli, gestione flussi migratori?

Quale dovrebbe essere la posizione internazionale del Paese secondo la vostra ottica?

Come vede l’Italia da qui a 20 anni?

A cosa punta il vostro partito, in termini di possibli percentuali? E che scenario ritiene uscirà dalle urne?

Tra gli aspetti da segnalare, le proposte concrete a sostegno delle parole chiave (“Casa, lavoro e famiglia”) cardine del programma della realtà fondata da Adinolfi e Di Stefano: un reddito di maternità per combattere la denatalità, un no ad eventuali obblighi vaccinali e particolare attenzione a piccola e piccolissima impresa (alle tante realtà di stampo familiare che vi sono nel Paese) contro la logica delle multiinazionali.

Di seguito, potete ascoltare da voi le risposte di Mario Adinolfi:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here