Allarme ragno violino, tantissimi casi in poche ore | Come riconoscerlo e i pericoli del morso

0
344

Nella zona del Laurentino e del Portuense numerosi i casi accertati. E’ allarme a Roma e in tutta Italia

E’ allarme per la presenza del ragno violino a Roma, dove si segnalano numerosi casi in pochissime ore.

morso-ragno-violino-roma-allarme

A lanciarlo le farmacie della capitale, ma anche della zona del Laurentino e del Portuense, dove vi è stata la concentrazione maggiore.

Una questione, questa, che non può essere ignorata. 

La puntura del ragno violino può infatti essere davvero pericolosa per la nostra salute.

Ecco quali i rischi che corriamo e tutte le informazioni per scongiurare il pericolo di essere morsi.

Allarme ragno violino a Roma: ecco da dove provengono le segnalazioni

Le segnalazioni arrivano, in particolare, dalla zona di Roma Sud.

E’ stato in particolare il farmacista Roberto Adrower a tenere per iscritto il numero di casi con annessi sintomi in modo da iniziare ad avere un quadro chiaro della situazione.

A Leggo.it, in merito al morso, ha dichiarato che se inizialmente non vi sono sintomi, dopo poche ore il dolore può arrivare ad essere fortissimo:

“Con il passare delle ore si trasforma. In pochi giorni abbiamo visto 5 pazienti con piaghe vere e proprie”, chiarisce Roberto Adrower, della farmacia Adrower di via Fuggetta a Villa Bonelli -. Nel giro di 24-36 ore quel pizzico causa prurito e dolore, mano a mano si apre una piaga con pus e sangue. Come quelle cosiddette da decubito. I pazienti vengono da noi, dopo aver avuto dal medico curante la certificazione di puntura da ragno violino, perché devono assumere antibiotici e cortisonici. Alziamo l’attenzione perché bisognerebbe controllare le aree verdi pubbliche e private: tutti i pazienti ci dicono infatti di essere stati punti all’aperto, in zona come Laurentina e Portuense. Uno di loro addirittura sul naso ed ora presenta seri fastidi. Mai visto niente di simile”.

Ragno violino: come riconoscerlo, le caratteristiche del morso e cosa fare

Il ragno violino è un ragno di piccole dimensioni ma estremamente pericoloso.

Nome scentifico Loxosceles rufescens, il ragno violino prende questo nome per una macchia sul dorso che richiama l’omonimo strumento musicale.

ragno-violino
Foto Instagram: @scienze.naturali

Di colore marrone-giallastro, la sua dimensione varia dai 7 ai 9 mm in base al sesso e non è un animale che ama il freddo.

Lo possiamo trovare, infatti, nelle nostre abitazioni o nei parchi quando le temperature sono più calde e miti.

E’ proprio all’aperto, si apprende, che i pazienti a Roma hanno segnalato i morsi.

Come scrive l’ospedale Niguarda, il ragno violino è noto anche con il nome di ragno eremita in quanto è un animale notturno che di giorno tende a nascondersi negli anfratti.

In casa, infatti, lo possiamo trovare dietro i battiscopa, mobili, nelle scatole, oppure all’interno di guanti, calzature e soprattutto tra la biancheria.

Le caratteristiche del morso

Per quanto piccolo, il ragno violino è il ragno più pericoloso che possiamo trovare in Italia.

Il suo morso, infatti, è altamente velenoso, ma non solo.

Oltre a trasmetterci il veleno, questo aracnide può veicolare nei nostri tessuti batteri anaerobi, ossia microrganismi che vivono senza ossigeno e che causano la liquefazione dei tessuti (Fonte: ospedale Niguarda).

morso-ragno-violino
(Credit: OggiTreviso)

Il morso è inizialmente asintomatico, una delle ragioni per le quali può rappresentare un serio pericolo per l’organismo.

E’ nelle ore successive che compaiono i primi sintomi:

  • lesioni arrossate
  • prurito
  • bruciore
  • formicolio

Nelle successive 48-72 ore, però, la situazione inizia seriamente a complicarsi, diventando poi lesione necrotica e ulcera.

Nei casi più gravi si segnalano febbre, ecchimosi, rash cutanei e, in seguito, danni ai muscoli, emorragie e danni ai reni, che per essere curati possono persino prevedere l’utilizzo di una camera iperbarica.

Cosa fare in caso di puntura?

L’ospedale Niguarda consiglia, qualora dovessimo essere punti, di lavare abbondantemente la zona interessata con acqua e sapone.

Qualora dovessimo accorgerci della presenza del ragno, di tentare di conservarlo anche se è ucciso.

L’identificazione dell’animale, infatti, avviene anche quando quest’ultimo ha il corpo gravemente compromesso grazie alla presenza di 6 occhi invece dei tipici 8.

Importante chiamare subito il centro antiveleni (0266101029) soprattutto qualora la lesione dovesse presentare una zona centrale che diventa sempre più scura con il passare delle ore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here