GF Vip, un altro concorrente a rischio squalifica | La bestemmia è un vizio da reality

0
264

Uno dei gieffini rischia la squalifica a causa dell’imprecazione pronunciata. Ma non è la prima volta: ecco tutti i casi di bestemmia nel reality

Una lunga storia quella che lega le bestemmie al reality del Grande Fratello.

bestemmie-grande-fratello
(Logo del programma; fonte: Wikipedia)

Fin dai suoi inizi, infatti, nella casa più spiata d’Italia si sono verificati casi di imprecazioni blasfeme che sono costate care ai concorrenti.

Per questo in tanti si chiedono se sia il caso di revisionare i regolamenti del programma o se continuare con la linea dura che lo ha sempre caratterizzato in materia di ‘blasfemia’.

Anche in questa edizione non è mancato il gieffino imprecatore.

Ecco cosa è successo nelle ultime ore e quali sono tutti gli altri casi di blasfemia al GF.

Blasfemia al GF, un altro concorrente rischia la squalifica: ma quali sono i precedenti?

Il gieffino a rischiare grosso in questa edizione è Charlie Gnocchi.

L’attore e conduttore radio, fratello del noto Gene, è stato pescato dagli utenti Twitter mentre pronunciava chiaramente una bestemmia.

Se le imprecazioni del gieffino sono riuscite a passare in sordina per il “Bellavia gate”, la questione potrebbe tornare in primo piano.

bestemmie-grande-fratello
(Fonte: Twitter @martasmkcsv)

Mentre era intento a stilare la lista della spesa, il concorrente ha iniziato palesemente ad innervosirsi: “Dovete sturarvi tutte le orecchie con me! Dio c***!”

bestemmie-grande-fratello
(Fonte:DonnaPop)

La clip ha fatto il giro del web ed è stata ricondivisa su Twitter da diversi utenti, fra i quali uno che ha messo a rallentatore la scena nella quale, leggendo il labiale, si intuisce chiaramente le parole pronunciate.

Bestemmie al GF: tutti i precedenti

Nella versione “standard” del GF la prima espulsione avvenne nella quinta edizione: si tratta di quella di Guido Genovesi, che in un momento di nervosismo si lasciò scappare una imprecazione blasfema.

Il gieffino venne cacciato in sordina prima del serale: una decisione, questa, che oggi sarebbe impensabile.

bestemmie-grande-fratello
(Fonte: Ansa)

La seconda espulsione avvenne nel 2008 con Mirko Sozio, a cui seguì due anni dopo quella di Massimo Scattarella, che influenzò fortemente quella successiva di Matteo Casnici.

Nei confronti di quest’ultimo non si tenne la linea dura, ma andò al televoto di “ufficio”, come riportato da TvBlog.

Dopo aver passato la settimana di capodanno da solo, alla fine il pubblico decise di concederli una seconda chance e salvarlo.

La “grazia” concessa a Casnici, però, sollevò polemiche soprattutto alla luce di quello che successe poi con Pietro Titone.

La produzione decise quindi di mandare fuori dalla casa non solo Titone, ma anche Casnici e Scattarella, che si beccò la doppia espulsione per lo stesso episodio.

bestemmie-grande-fratello

Arrivati all’undicesima edizione del reality, ondevitare problematiche, si decise di optare sempre e comunque per una linea intransigente nei confronti della blasfemia.

Sempre in quella fatidica edizione, forse una delle più simboliche in questo senso, venne espulso Nathan Lelli, che pronunciò la terza bestemmia di quell’anno.

L’emergenza bestemmia rientrò negli anni successivi, ad eccezione di Daniel Mkongo che venne cacciato fuori dalla dodicesima edizione del reality.

Clamoroso anche il caso di Denis Dosio, sebbene si lasciò andare ad imprecazioni blasfeme in piena notte.

Un altro VIP a bestemmiare più recentemente è stato Stefano Bettarini nel 2020, che raggiunse forse il record per l’espulsione più veloce di tutte a soli tre giorni dall’inizio.

Ricordando sempre bestemmie di personaggi famosi nell’edizione VIP, menzioniamo anche quelle di Marco Predolin e Gianluca Impastato della seconda edizione.

Insomma, la relazione bestemmie-GF è una lunga relazione, come è ovvio che possa accadere in un reality in cui tutto accade in diretta e i concorrenti sono sotto le telecamere 24 ore su 24.

Chissà cosa accadrà a Gnocchi, che difficilmente si salverà dalla squalifica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here