Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis sono davvero in crisi? Il conduttore rompe il silenzio

0
258

I riflettori del gossip sono concentrati ancora una volta su Sonia Bruganelli e Paolo Bonolis, dato che per la coppia i rumor sulla crisi non si accennano a placare. A rompere il silenzio in queste ore il conduttore attraverso una nuova lunga intervista. 

Solo poche settimane fa, Sonia Bruganelli ha scatenato i media parlando di un dettaglio che riguarda la sua vita intima al fianco di Paolo Bonolis, rivelando di vivere in case separate ma comunque comunicanti.

Tema dettagliato sul quale ha deciso di intervenire ancora una volta anche Paolo Bonolis, attraverso un’intervista rilasciata a Sette, del Corriere della Sera.

Crisi in atto per Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli?

Nel mirino dell’attenzione del web in queste ore troviamo una lunga serie di notizie che riguardano, appunto, delle notizie relative alla presunta crisi, già smentita, tra Sonia Bruganelli e il marito Paolo Bonolis.

Tutto è nato dopo alcune dichiarazioni che l’opinionista del GF Vip ha rilasciato al Corriere della Sera, qui dove ha parlato del nuovo progetto di vita tra lei e il marito: “Dormire in camere separate è un segno di civiltà! Comunque noi adesso andiamo oltre: sto sistemando la mia nuova casa, dove mi trasferirò da sola con Adele. Silvia resta con lui. Stiamo ancora insieme, certo! Ma in palazzi diversi, comunicanti da una doppia porta sul terrazzo. E’ il segreto per restare insieme tutta la vita”.

La risposta al gossip di Paolo Bonolis

Dopo le dichiarazioni rilasciate da Sonia Bruganelli, ecco che giunge il tempo di rispondere al gossip anche da parte di Paolo Bonolis sempre attraverso il Corriere della Sera, ma alla redazione del settimanale Sette, qui dove ha presentato anche il romanzo Notte Fonda edito da Rizzoli.

Il conduttore, dunque, circa la vita in case separare per volontà della Bruganelli, a Sette ha rilasciato la seguente ed importantissima dichiarazione: “Non mi dispiace perché è quello che desidera e quando vuoi bene a una persona, imporle qualcosa che non desidera è una pura cattiveria. Non è certamente il mio percorso, ma essendo il suo corrisponde in piccola parte a quello che avevo detto prima: è una specie di testamento biologico in vita. Va bene, ci sta, anche perché poi stiamo parlando di una differenza di 40 metri”. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here