La maledizione di Sandokan: con un’ultima morte finisce questa leggenda nera?

0
956

Si è spento qualche giorno fa l’ultimo discendente di Emilio Salgari, la cui famiglia è stata funestata da una serie incredibile di tragedie. 

Se n’è andato l’ultimo discendente di Emilio Salgari, lo scrittore italiano famoso in tutto il mondo per i suo romanzi d’avventura. Quella della famiglia Salgari è una storia costellata da tragedie, come se su di essa pendesse una maledizione.

La leggenda nera di Sandokan
Telefilm Sandokan – Fonte: raiplay.it

Sabato 10 dicembre si è spento Romero Salgari, pronipote dello scrittore e ultimo suo discendente a portarne il cognome. Romero aveva 63 anni e viveva a Montà d’Alba in provincia di Cuneo.

L’uomo era malato da tempo ed è deceduto nell’ospedale di Verduno. Portava lo stesso nome del nonno, terzogenito dello scrittore, che a sua volta divenne famoso per aver creato personaggi meravigliosi tra cui spiccano Sandokan e il Corsaro nero. E un po’ come questi celeberrimi eroi, anche i rampolli della famiglia Salgari hanno vissuto vicissitudini terribili.

La maledizione di Sandokan: una serie incredibile di sventure

La tragedia incombe da sempre sulla famiglia Salgari, originaria di Verona. Emilio, il grande romanziere, si suicidò a Torino nel 1911. Evento che fece da prologo ad altri accadimenti terribili che hanno alimentato la leggenda nera, che avvolge il nome della famiglia Salgari.

La figlia dello scrittore, Fatima, morì nel 1914 a soli 24 anni per colpa della tubercolosi; la moglie del romanziere, Ida, venne rinchiusa in manicomio nel 1922. Il figlio Romero morì sucida come il padre nel 1931, dopo aver tentato di assassinare la moglie, il figlio Mimmo e il cognato. L’altro figlio dello scrittore, Nadir, morì nel 1957 vittima di un incidente in moto mentre l’ultimogenito, Omar, si tolse la vita nel 1963.

Mimmo Salgari, sopravvissuto alla follia omicida del padre Romero, si trasferì nel paese di Roero dove ebbe due figli: Patrizia e Romero Junior. Nel 1984, a soli 24 anni, il giovane Romero finì nella cronaca nera per l’assassinio della 72enne Lucia Valsania, postina in pensione. Gesto incomprensibile, seguito dal tentato suicidio dello stesso Romero junior.

La leggenda nera di Sandokan
Telefilm Sandokan – Fonte: Raiplay.it

Dichiarato infermo di mente e internato per alcuni anni, Romero tornò a vivere con la madre Anna, morta qualche anno fa. Sia lui che la sorella Patrizia, morta nel 2008 a causa di una malattia incurabile, avevano preservato l’eredità letteraria del bisnonno Emilio, prendendo parte a eventi e intitolazioni in onore del grande romanziere. Poi, qualche giorno fa, con la scomparsa di Romero, che segna la fine di una famiglia tanto importante quanto  sfortunata.

Articolo di Michele Lamonaca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here