“Gli alieni mi hanno rapito insieme a Robbie Williams”. Il racconto di un 57enne fa il giro del web

0
302
robbie williams rapito dagli alieni

Un uomo afferma di essere stato rapito dagli alieni e che sulla navicella spaziale era presente anche Robbie Williams. 

Russ Kellett, 57 anni, afferma di aver incontrato il celebre cantante su un veicolo spaziale dopo essere stato rapito alla periferia di Bradford.

“Ero sulla mia moto in un posto chiamato Druid’s Altar e stavo attraversando un tunnel – racconta il 57enne al Daily Star Online – Subito dopo mi trovavo seduto su una sedia e avevo qualcosa in gola. Mi hanno iniettato qualche sostanza nella parte posteriore del collo”.

“Ero nel panico – prosegue Russ Kellett – Sono stato portato in un’altra stanza e mi hanno dato un’uniforme e delle armi. Ovviamente mi chiedevo dove diavolo fossi capitato”.

“Mi sono guardato intorno e c’era qualcuno che mi aspettava dietro. Ho guardato questo giovane e l’ho riconosciuto. Gli ho detto: ‘Non ti ho già visto da qualche parte?’, e lui mi ha risposto: ‘Non lo so’. Poi mi è stato detto di rimettermi in fila”.

“Non l’ho più visto dopo – afferma Kellett – ma sono sicuro che fosse Robbie Williams. Abbiamo parlato pochissimo, ma era decisamente lui”.

“Qualche tempo dopo Robbie Williams ha cominciato a parlare di alieni”

Russ non ha dubbi sul fatto che lui e Robbie siano stati trattenuti da alieni durante l’incontro nel West Yorkshire nel 1999.

“Eravamo tutti soldati e stavamo combattendo. Queste creature erano alte 3 metri, erano calve ed erano in uniforme. Non erano umani. Poco dopo sono tornato sulla mia moto, non mi capacitavo di ciò che mi era appena successo”.

Anni dopo quell’incontro, Robbie ha reso pubblico il suo fascino per la vita extraterrestre, rivelando che un alieno era andato a trovarlo nel suo studio di registrazione in Arizona.

“Qualche tempo dopo, all’improvviso, Robbie ha iniziato a parlare di UFO e alieni – aggiunge il 57enne – Alcune persone a cui ho parlato di questo non mi hanno creduto, ma non ho motivo di mentire”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here