Orfano a 4 anni a causa del Covid: mamma e papà stroncati dal virus

0
221
mamma e papà deceduti

Un bimbo è rimasto senza genitori contagiati e uccisi dal Coronavirus. La nonna si sta occupando di lui e cercherà di rallegrarlo nel giorno del suo quinto compleanno

Un bimbo di soli cinque anni rimasto orfano dei genitori, uccisi dal Coronavirus. Non sarà facile la vita per il piccolo Raiden Gonzalez, che tra pochi giorni festeggerà il suo compleanno più triste, senza mamma e papà. Rozie Salinas, la nonna, ha spiegato a NBC News che al bimbo manca moltissimo la madre, morta nei primi giorni di ottobre a causa del Covid-19. Pochi mesi prima invece era scomparso il padre, anche lui colpito dall’infezione con sintomi gravi. “Proprio stamattina mi ha detto che desidera rivederla” ha sottolineato la nonna materna tra le lacrime, senza sapere come comportarsi di fronte a tanto dolore. “Cosa posso dirgli? Come posso spiegargli cosa è successo? Allora gli ho detto che ora sono angeli che vegliano su di noi e ci proteggono”. Tutto è cominciato quando un collega di Adan, papà di Adan e camionista, è risultato positivo al Coronavirus all’inizio del 2020; anche Adan ha preso il virus e pochi giorni dopo è stato ricoverato ma per i sanitari si è trattato fin da subito di un caso molto complesso. In poche settimane il 33enne è andato via via peggiorando finchè non è sopraggiunto il decesso. La moglie Mariah, 29 anni, voleva organizzare un memoriale per Adan ma improvvisamente il 5 ottobre è deceduta, poco dopo aver iniziato a sentirsi male. Salinas ha spiegato di aver ricevuto pochi giorni dopo una telefonata dall’ospedale che le confermava la positività al Coronavirus della madre di Raiden. “Mi occuperò io del memoriale, per entrambi”.

La festa di compleanno per il piccolo Raiden

La nonna nonostante la tragedia è comunque intenzionata a rasserenare il compleanno del piccolo Raiden e per questo ha avuto un’idea particolare, ovvero organizzare con l’aiuto della sorella, un raduno di auto e mezzo pesanti. Al giornale ha spiegato: “Parteciperanno diversi club di camion, motociclisti, club di Mustang, auto d’epoca, club di jeep, oltre ai vigili del fuoco. Ci sarà un’affluenza enorme”. In questo momento difficile la nonna ha spiegato che il nipote è tutto ciò che la spinge “ad andare avanti”. “Mi ringrazia sempre per essermi preso cura di lui. È una situazione difficile da elaborare”

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here