Previsioni meteo 2 dicembre: è arrivato l’inverno, brusco crollo delle temperature

0
1040
maltempo 2 dicembre 2020

Aria gelida, neve a quote basse e maltempo diffuso. È quanto si prevede dal punto di vista meteorologico per la giornata del 2 dicembre

L’Italia si prepara ad entrare nel pieno dell’inverno. Se la giornata del 1 dicembre è stata caratterizzata da un primo importante calo delle temperature, un nuovo afflusso gelido aggirerà la barriera alpina dalla serata per dar luogo, a parte dalla mattinata del 2 dicembre ad un nuovo vortice ciclonico nel Tirreno. Occorre sottolineare che da alcuni giorni sulle regioni settentrionali sono presenti condizioni tipicamente invernali dal punto di vista delle temperature ma questo scenario andrà progressivamente ad estendersi su tutta Italia. Quello che ci aspetta è un’ondata di maltempo caratterizzata da possibili piogge e temporali oltre a vento forte al centro sud. Al Nord la possibilità di nevicate a bassa quota si fa più concreta con il brusco calo termico previsto per le prossime ore, con temperature che in molti luoghi toccheranno lo zero o che andranno addirittura sotto zero.

Leggi anche: Previsioni meteo 1 dicembre: nuovo fronte gelido sull’Italia, temperature in calo

Previsioni 2 dicembre nord Italia

Il minimo depressionario sul Golfo ligure in arrivo nel corso della notte di mercoledì 2 dicembre e l’arrivo di aria fredda dal mare del Nord, determinerà condizioni tipicamente invernali al nord. Si prevede un nuovo ulteriore e brusco calo termico con possibilità di nevicate a quote basse in particolare in Piemonte e in Lombardia (a tratti anche in pianura sulla Valpadana) in particolare al mattino e a fine giornata. Piogge potrebbero interessare il Nord-Est, l’Emilia Romagna, l’appennino ligure ed il basso Piemonte. In alcune zone della Lombardia potrebbe piovere nel pomeriggio. Temperature massime comprese tra 2 e 6 gradi

Meteo 2 dicembre 2020 al centro

Cambio di scenario meteo anche al centro sud con maltempo, freddo e rischio neve a quote medio basse. Al centro il calo termico sarà importante proprio come al nord. Nevicate potrebbero interessare l’Emilia-Romagna e l’Appennino centrale (per l’Appennino solo dai 1200 metri in su). Tempo perturbato con possibilità di rovesci sulle aree Tirreniche e temperature in calo con massime comprese tra 6 e 11 gradi.

Meteo sud Italia

Rischio di fenomeni intensi su Campania, Sicilia e Lazio. Il tempo sarà in sostanziale peggioramento con rovesci e temporali anche sul Salento e localmente nelle regioni ioniche. Le massime saranno in lieve rialzo, comprese tra 14 d 19 gradi.

Allerta arancione su Lazio, Campania, Abruzzo e Molise

Riportiamo il comunicato della Protezione Civile relativo all’allerta meteo per la giornata del 1 dicembre: “Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. Dalle prime ore di domani sono attese precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio, in estensione a Campania e settori occidentali di Abruzzo e Molise, tali fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento”. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata per la giornata di domani, mercoledì 2 dicembre, allerta arancione su gran parte di Lazio, Abruzzo, molise e Campania. Valutata allerta gialla sui restanti settori delle quattro regioni, sull’Umbria, su parte di Basilicata e Sicilia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here