Si ubriaca al bar e prova a baciare un cavallo. L’equino non apprezza e lo morde al naso

0
279
cavallo morde naso

Un uomo russo di 25 anni è stato morso al naso da un cavallo che non aveva affatto apprezzato i suoi gesti fin troppo affettuosi. 

Vasily, questo il nome dell’uomo, era appena uscito da un bar situato nel centro della sua città. L’individuo, chiaramente ubriaco, ha incrociato due donne a cavallo. Il 25enne ha fatto delle avances piuttosto esplicite ad una delle donne, ma quando si è reso conto che i suoi corteggiamenti non stavano funzionando ha deciso di tentare con il cavallo.

L’uomo, in un primo momento, si è limitato ad accarezzare l’animale, ma ad un certo punto si è avvicinato per provare a baciarlo, nonostante la donna l’avesse ripetutamente avvertito di non mettersi davanti alla bocca dell’equino perché avrebbe potuto scatenare delle reazioni.

Inoltre, stando a quanto riportato dal sito “The Pigeon Express”, la donna aveva anche avvertito Vasily e il suo gruppo di amici che il cavallo tende a mordere quando si sente minacciato. Ed è proprio ciò che è accaduto: l’animale ha morso il naso del 25enne, provocandogli una profonda ferita.

L’uomo ha negato tutto: “Volevo solo dargli qualche carota”

L’uomo è stato portato d’urgenza all’ospedale più vicino, dove i medici sono stati in grado di ricucire la parte lesionata. Fortunatamente il morso del cavallo non ha raggiunto la cartilagine, pertanto il danno è stato piuttosto contenuto. Tuttavia, i medici sono dell’opinione che la ferita lascerà comunque una cicatrice.

Nonostante l’accaduto, Vasily ha negato tutto alle forze dell’ordine e ai media. “E’ vero, ho bevuto ieri, ma non andrei mai a baciare un cavallo perché è pericoloso. Volevo accarezzarlo. Gli stavo dando qualche carota, ma ad un certo punto si è girato e mi ha morso”.

Anna Goncharova, zoopsicologa e proprietaria di cavalli, non esclude che il cavallo abbia aggredito il 25enne perchè era ubriaco. Le azioni impulsive delle persone ubriache, spiega l’esperta, si traducono negli animali come un “pericolo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here