Postalmarket torna con la Leotta in copertina: chi ha preceduto la conduttrice tra ’80 e ’90?

0
211

Il ritorno del catalogo di Postalmarket è divenuto realtà con la prima copertina dedicata a Diletta Leotta, scopriamo chi l’ha preceduta.

Da qualche tempo a questa parte si vociferava del possibile ritorno del catalogo Postalmarket. Per i nati nel 2000 si tratta di una notizia che lascia indifferenti, ma per chi è nato tra gli anni ’80 e ’90 la rivista è un tuffo nei ricordi. Per chi non avesse familiarità con il catalogo postale, leader del settore delle vendite per corrispondenza in quegli anni, si trattava di una specie di lista dei desideri, una rivista in cui trovare e poter comprare tutto ciò che si desiderava delle migliori marche (una specie di versione analogica di Amazon, insomma).

Tuttavia ciò che rese celebre il catalogo tra gli adolescenti non erano tanto i prodotti acquistabili, quanto le foto delle modelle in lingerie. Per l’epoca l’effetto vedo-non vedo di quelle pagine era il non plus ultra dell’erotismo e della sensualità, qualcosa che nell’epoca del web e dei social risulta del tutto desueto. Ad accompagnare il catalogo era spesso il volto di una donna appartenente al mondo dello spettacolo, tradizione che è stata confermata anche in questa riedizione con il volto in copertina di Diletta Leotta.

Leggi anche ->Torna Postalmarket, il catalogo che faceva sognare (anche) i maschietti. In copertina c’è subito Diletta Leotta

Postalmarket torna con Diletta Leotta, chi l’ha preceduta tra gli anni ’80 e ’90

La splendida Diletta Leotta, sogno erotico di tutta l’Italia maschile, si è definita onorata di essere stata scelta per la copertina, tra l’altro la prima dopo anni di assenza, del catalogo. Il motivo è semplice, prima di lei sono apparse su quella copertina alcune delle più belle ed influenti donne dello spettacolo e della moda, non solo italiana ma anche del mondo. Per il numero riguardante la collezione primavera-estate del 1981, ad esempio, venne scelta la bellissima Dalila Di Lazzaro. Undici anni più tardi sulla copertina c’era il volto della prosperosa Monica Bellucci, mentre l’anno dopo il volto sorridente e luminoso di Claudia Shiffer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here