Governo e responsabili, il diktat di Mastella a Conte: “Non siamo i polli di Renzi”. Appoggio non certo?

0
314
mastella conte renzi crisi governo

Chissà in quanti, fino a qualche settimana fa, avrebbero scommesso un euro sul fatto che Clemente Mastella sarebbe tornato improvvisamente una figura centrale nella politica italiana.

Eppure oggi è proprio così, dato che il sindaco di Benevento è stato il principale organizzatore di una pattuglia di cosiddetti “responsabili” (che qualcuno chiama anche “costruttori” riprendendo il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella) che hanno subito espresso il proprio “soccorso” nei confronti della maggioranza giallorossa che sostiene il governo “Conte bis”, ormai traballante in seguito allo strappo di Matteo Renzi e di Italia Viva.

Tuttavia, nelle ultime ore sta prendendo piede l’ipotesi di un riavvicinamento da parte dei renziani. Italia Viva si è detta disponibile a discutere con il governo, e le voci di corridoio dicono che PD e M5S non disdegnerebbero avere una maggioranza il più ampia possibile, per evitare altre brutte sorprese in futuro.

Ma come ha ricordato lo stesso Mastella, ci sono state in passato maggioranze enormi che non sono arrivate a fine legislatura, mentre altre più esigue hanno visto il traguardo.

Mastella avvisa Conte: “Non siamo i polli di Renzi”

In un’intervista riportata su Italpress e anche su Dagospia, il sindaco di Benevento ha voluto fare alcuni chiarimenti, lanciando dei segnali chiari al premier Conte: “Nessuno pensi di recuperare il dialogo con Renzi alle spalle dei responsabili”, ha detto Mastella.

“Se prima l’area di Governo era composta dai quattro partiti più alcuni responsabili, oggi l’area è fatta dai tre partiti più i responsabili, cui si aggiunge Italia Viva”, le parole di Mastella, che vuole precisare come ora i responsabili contino più dei renziani.

“Nessuno faccia scherzi, non siamo i polli di Renzi“, ha concluso Mastella. “Siamo responsabili, non fessi”.

Una situazione che non può che agitare le acque all’interno del Governo, dato che nè i responsabili nè tantomeno i renziani assicurano appoggio incondizionato. Al Senato i numeri sono davvero “pericolosi”, pertanto urge trovare una quadra se si vuole scongiurare il voto.

Un ritorno sulla scena davvero sorprendente, quello di Mastella, che viene spiegato nel migliore dei modi dalla pagina Facebook “Socialisti Gaudenti” con un’immagine che ha già ottenuto 360 condivisioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here