Annalisa Minetti potrebbe tornare a vedere grazie ad una nuova tecnologia: “Vi spiego come funziona”

0
187
annalisa minetti

L’esibizione del Festival di Sanremo 1998 è rimasta ancora impressa nella mente di tutti.

Una performance straordinaria, quella di Annalisa Minetti, che entusiasmò il Teatro Ariston con la sua “Senza te o con te” andando poi a vincere la kermesse sanremese.

All’epoca la cantante aveva 22 anni, e da 4 anni aveva scoperto di essere affetta da due patologie (retinite pigmentosa e degenerazione maculare) che l’hanno poi portata alla cecità completa nel 2013.

La Minetti è stata ospite dell’ultima puntata di Domenica Live, il programma condotto da Barbara D’Urso su Canale 5, assieme a sua figlia Elena, nata nel 2018, a cui la cantante ha dedicato anche il brano “Dove il cuore batte”.

Durante la chiacchierata con la conduttrice, la Minetti ha svelato un particolare che ha commosso tutti i presenti in studio e anche i telespettatori che seguivano la trasmissione da casa.

“Una nuova tecnologia potrebbe ridarmi la vista”

Una nuova tecnologia potrebbe ridare la vista alla cantante di Rho. Lo rivela lei stessa, spiegando anche i particolari di questa straordinaria innovazione: “Il naso darà la traiettoria alla telecamera, che potrà leggere, vedere e dire a me in un orecchio, silentemente, quello che leggo. Riconosce i volti e me lo dice all’orecchio. Se ti registro tra i volti da riconoscere, ti vede e mi dice: Barbara”, le parole della Minetti riportate anche da Caffeina Magazine.

Come alternativa ci sono anche le cellule staminali conservate in occasione della nascita di Elena: “Le staminali sono da supporto a tutte le malattie degenerative – afferma Annalisa Minetti – Quando ci sarà la possibilità potrò fare l’operazione”.

LEGGI ANCHE => Sanremo 2021, tutti i duetti della terza serata: tanti brani di Battisti e tanti artisti artisti “originali” (in tutti i sensi)

LEGGI ANCHE => Mamma allergica al Natale: vicino all’albero rischia di diventare cieca

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here