Chi è Saif al-Adel, il nuovo capo di Al-Qaeda. Più spietato di Bin Laden, vuole unirsi all’ISIS

0
707
saif al adel osama bin laden

Al-Qaeda potrebbe tornare ad essere pericolosa come ai tempi dell’11 settembre grazie all’avvento di un nuovo leader, soprannominato “la spada della vendetta”.

Il vero nome del presunto nuovo capo di Al-Qaeda è Saif al-Adel, che viene descritto come un uomo “assetato di sangue” e intenzionato a reclutare combattenti dello Stato Islamico per mettere a segno barbare atrocità in tutto l’occidente.

Ma chi è esattamente Saif al-Adel? Il nuovo numero uno di Al-Qaeda è un ex generale militare di 60 anni, nato in Egitto e ritenuto uno “stratega brillante e spietato”. Dovrebbe prendere il posto di Ayman Zawahiri, subentrato alla guida dell’organizzazione terroristica nel 2011, in seguito alla morte di Osama Bin Laden.

Un esperto di terrorismo britannico ha dichiarato al Mirror che rispetto a Zawahiri (che viene dato per morto, ndr), il nuovo leader sarà “molto più efficace”, probabilmente più dello stesso Bin Laden.

Sulla testa di Saif al-Adel una taglia da 7,5 milioni 

Le spie britanniche e americane monitorano i movimenti di Saif da diversi decenni. Il nuovo capo di Al-Qaeda, che ha già una taglia di 7,5 milioni di sterline sulla sua testa, è ricercato per gli attentati alle ambasciate statunitensi del 1998 a Nairobi e Dar es Salaam, dove sono rimaste uccise 224 persone.

Il combattente veterano era a capo dell’unità personale di protezione della “Guardia Nera” di Bin Laden in Afghanistan, che prende il nome dal colore delle loro sciarpe. Una persona che conosceva Saif rivela come il terrorista fosse “il meno colpito dalla morte di civili innocenti”.

L’intenzione di Saif sarebbe quella di fondere la sua rete con l’ISIS: lo dimostra il consolidamento dei legami di al-Qaeda con l’Iran e con i talebani afgani. L’esperto di terrorismo britannico, il colonnello Richard Kemp – il cui compito era proprio quello di monitorare i movimenti di Saif per il governo britannico all’inizio degli anni 2000 – ha detto al Mirror che il nuovo leader è “molto rispettato anche nello Stato Islamico”.

LEGGI ANCHE => Cecchino colpisce il terrorista suicida a quasi un chilometro di distanza. L’esplosione uccide altri 4 jihadisti

LEGGI ANCHE => Terrorista di Al Qaeda torna in libertà: “E’ troppo grasso, in carcere il Covid-19 lo ucciderebbe”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here