Playstation 5, i negozi europei pensano alle lotterie per combattere il bagarinaggio

0
244

Per risolvere il problema dei bagarini, le catene europee di elettronica stanno pensando ad una lotteria per assegnare le Playstation 5.

Il 12 novembre 2020 Playstation 5 è arrivata sul mercato, ma la sua presenza è stata più nominale che fisica. Questo perché le prime copie a disposizione sono andare ad appannaggio di chi le aveva preordinate mesi prima. Sony, infatti, non è stata in grado di offrire alla propria community scorte necessarie a soddisfare la domanda del mercato. I motivi di questa carenza sono diversi: lo stop alla produzione in Cina avvenuto in inverno e primavera a causa del Covid, la scarsità sul mercato di semiconduttori (componenti utili sia per le console, che per le schede video e gli smartphone) e l’impossibilità di vendere fisicamente le console.

Se i primi due fattori sono chiari a tutti, quest’ultimo problema va approfondito. A causa del covid, in tutto il mondo è stata vietata la vendita negli store fisici per evitare che si creassero assembramenti. La vendita delle console, insomma, è stata dirottata esclusivamente online. Questo ha permesso agli scalper (i bagarini) di assicurarsi numerose copie delle console al fine di rivenderle su Ebay o altre piattaforme online a prezzo raddoppiato o triplicato.

Leggi anche ->Lutto nel mondo dello spettacolo, la star di Resident Evil 8 è morta a 39 anni

Playstation 5, i negozi europei pensano alle lotterie per contrastare i bagarini

Gli scalper utilizzano dei bot che acquistano immediatamente le copie delle console a disposizione ogni volta che queste tornano online. In questo modo anche chi riceve la notifica della disponibilità della console, nel periodo di tempo necessario a completare la procedura d’acquisto trova nuovamente il prodotto out of stock. Per risolvere il problema le catene di negozi giapponesi hanno organizzato delle lotterie attraverso cui vengono selezionati casualmente i clienti che hanno fatto richiesta d’acquisto.

Tale stratagemma ha evitato che i bagarini potessero entrare in possesso di tutte le unità e premiato i fortunati estratti. Dato che nei prossimi mesi non sarà possibile un aumento sostanzioso delle scorte e che l’acquisto dovrà essere compiuto in ogni caso online, anche i negozi europei stanno pensando di adottare lo stesso stratagemma. La prima catena ad averlo adottato è stata Currys Pc World e altre potrebbero seguirne l’esempio.

Per partecipare alla lotteria basta iscriversi al PS5 Priority Pass del sito britannico e sperare di essere estratti tra le migliaia di clienti in attesa (sono 55mila quelli che attendono la console dalla catena britannica). Qualora si abbia la fortuna di essere estratti, si ha tempo fino a 3 giorni per confermare l’acquisto, altrimenti il privilegio passerà ad un altro cliente. Non è esattamente il migliore dei mondi possibili, ma con la carenza di scorte che si potrebbe protrarre per tutto il 2021, è una delle poche soluzioni applicabili per arrestare il bagarinaggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here