Addio a Marvin Hagler, leggenda del pugilato. “The Marvelous” è morto all’età di 66 anni

0
283
marvin hagler pugilato

Il mondo del pugilato è in lutto dopo la notizia della morte della leggenda Marvin Hagler.

Il pugile, soprannominato “The Marvelous”, è venuto a mancare all’età di 66 anni. La conferma del decesso, avvenuta nella sua casa nel New Hampshire, è arrivata da sua moglie. Al momento non si conoscono le cause che hanno portato alla morte del pugile, se non che si è trattato di un decesso “inaspettato”.

LEGGI ANCHE => Spese folli per il boxer Amir Khan: regala un Rolex da 30.000 dollari al figlio di un anno

L’americano è stato campione indiscusso dei pesi medi tra il 1980 e il 1987, un periodo in cui è riuscito a difendere la sua corona per ben 12 volte.

Hagler ha combattuto in tutto 67 match nella sua straordinaria carriera, vincendone 62, pareggiandone due e perdendone tre. “The Marvelous” è stato inoltre inserito nella World Boxing Hall of Fame ed era anche membro dell’International Boxing Hall of Fame.

Marvin Hagler tifava per la Sampdoria: “E’ sottostimata, come me”

Dopo aver deciso di ritirarsi dall’agonismo, Hagler è entrato nel mondo della recitazione ed è apparso nei film Indio e Indio 2, oltre che in Virtual Weapon. “The Marvelous” lascia la seconda moglie Kay, sposata nel maggio 2000 a Pioltello, in Italia, e i suoi cinque figli Charelle, Celeste, James, Marvin Jr. e Gentry.

LEGGI ANCHE => Dramma sul ring: muore giovane pugile di 27 anni durante incontro di beneficenza

“Era un uomo solido, senza fronzoli, che spiccava per coraggio, orgoglio, volontà, talento e carattere – ha detto il suo ex allenatore Teddy Atlas – Ha combattuto con tutti, sempre e ovunque. Ed è stato fantastico. Era Marvin Hagler”.

In un’intervista del 2016, il leggendario pugile aveva ammesso di tifare per la Sampdoria. “Mi piacciono i colori, poi ho scoperto che la Samp è sottostimata, quello che è successo a me per gran parte della carriera – aveva detto Hagler – Anche se con Vialli, Mancini e Gullit ci siamo divertiti anche noi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here