Unbelievable Sinner: il tennista azzurro conquista pubblico e avversari e approda alle semifinali a Miami

0
109

Jannik Sinner conquista le semifinali di Miami con una grande partita contro Bublik, il quale è rimasto impressionato dal tennista azzurro.

Da due anni a questa parte la crescita di Jannik Sinner, 19enne talento italiano del tennis, è costante ed esponenziale. Al suo primo Masters 1000 di Miami, lascia di stucco sia appassionati che avversari per la qualità e la maturità del suo tennis. Ieri, in uno scontro complicato contro il kazako Bublik (numero 44 della classifica Atp), Jannik ha concesso qualcosa di troppo ad inizio partita, ma nel momento decisivo ha alzato la qualità del suo gioco e non ha lasciato scampo all’avversario.

L’approdo in semifinale rappresenta l’ennesimo record di una carriera che promette risultati di altissimo livello. Ogni torneo Sinner innalza l’asticella del suo gioco, scala posizioni in classifica e aumenta le aspettative nei confronti del suo futuro agonistico. Ieri anche l’avversario è rimasto stupito dalla bravura del talento italiano, tanto da volerlo omaggiare a fine partita. Durante la stretta di mano, infatti, il tennista kazako gli ha detto: “Tu non sei umano, sembri un 15enne e giochi così…”.

Leggi anche ->Chi è Iannik Sinner, il tennista altoatesino che detiene il record di più giovane finalista italiano in un torneo Atp

Jannik Sinner in semifinale contro Bautista Agut

A fine incontro Sinner si è detto soddisfatto per l’approdo in semifinale, ma ha anche fatto capire che ce la metterà tutta per non fermarsi a quello che è comunque rimarrà un risultato sorprendente. E’ infatti il più giovane italiano ad essere arrivato alle semifinali dell’Open di Miami, ed il secondo in assoluto (l’unico altro a riuscirci è stato Fabio Fognini nel 2017). Conquistare la finale, però, non sarà un’impresa semplice, visto che l’avversario è lo spagnolo Bautista Agut (numero 11 del ranking mondiale).

Il tennista catalano ieri ha eliminato il favorito del torneo Daniil Medvedev, numero 2 del mondo e il candidato principale a contendere lo scettro a sua maestà Novak Djokovic. Inoltre in questo inizio stagione lo Bautista ha dimostrato di essere in gran forma, arrivando sempre in finale nei tornei in cui è sceso in campo. Anche Sinner è in forma (ha già vinto un torneo nel 2021) e probabilmente ha anche un talento superiore all’avversario, ma in un appuntamento così importante l’esperienza dell’avversario potrebbe essere determinante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here