Mario Draghi, Erdogan e i “dittatori di cui si ha bisogno”: crisi diplomatica tra Italia e Turchia

0
253
erdogan cavusoglu

Dopo il caso della mancata presenza della sedia per la Presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, in visita ad Ankara dal Presidente turco Tayyip Erdogan, un altro caso si è scatenato poche ore quando il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha definito Erdogan nientemeno che un dittatore.

LEGGI ANCHE => Ursula von der Leyen senza sedia ad Ankara: schiaffo di Erdogan all’Europa

Le parole di Draghi sono appunto da ricercare nella bufera scoppiata proprio attorno al caso della von der Leyen. Draghi durante la conferenza stampa di ieri, chiamato in causa da un giornalista su quanto avvenuto ad Ankara non ha usato di certo toni blandi nei confronti del Presidente turco.

Draghi ha detto chiaramente di non condividere il comportamento di Erdogan, ma non solo ha detto di non condividere Erdogan e si è detto dispiaciuto per quanto ha dovuto subito la Presidente della Commissione Europea. Ma il Premier italiano si è spinto oltre come un fiume in piena: “Con questi dittatori, di cui però si ha bisogno, per collaborare uno deve essere franco nell’esprimere la propria diversità di vedute […], bisogna trovare l’equilibrio giusto”.

Nel frattempo da Ankara non tarda ad arrivare la risposta stizzita da parte del Ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, che dopo aver fatto immediatamente convocare l’ambasciatore italiano Massimo Gaiani, ha affermato di “condannare con forza le affermazioni senza controllo del primo ministro italiano“, accusando poi Draghi di fare retorica populista.

Cavusoglu: “Draghi ritiri le sue affermazioni”.

Il Ministro degli Esteri turco ha chiaramente detto all’ambasciato Gaiani che la Turchia si aspetta che il Premier ritiri immediatamente le affermazioni “brutte e sfacciate” rivolte al Presidente della Turchia, in quanto non sono affatto conformi all’amicizia che c’è tra Turchia e Italia.

Mentre in Italia il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha affermato che avrebbe parlato con il Premier Draghi e che avrebbero deciso il da farsi sulla situazione di crisi diplomatica tra Italia e Turchia.

Sicuramente le parole di Draghi sono state molto aggressive nei confronti del Presidente turco, ma forse sono da ricercare in uno sfogo e in un paragone tra il comportamento tenuto da Erdogan con la von der Leyen e il comportamento di un dittatore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here