Il Colorado potrebbe approvare presto il “compostaggio umano”. Ma la Chiesa è contraria

0
189
colorado compostaggio umano

Il Colorado potrebbe presto unirsi allo stato di Washington nell’offrire alle persone la possibilità di trasformare i loro cadaveri in terra, con un costo che sarebbe all’incirca come quello della cremazione. 

Si tratta del “compostaggio umano”, su cui stanno ragionando anche altri Stati come la California, l’Oregon e New York. “È un’idea innovativa in uno stato che è orgoglioso della bellezza naturale e delle opportunità”, ha detto il senatore democratico Robert Rodriguez (di Denver).

LEGGI ANCHE => Marijuana legale anche a New York: in che Paesi nel mondo l’erba è legale (anche a scopo ricreativo)?

La cosa interessante è che Rodriguez è di estrazione cattolica e ha già precisato che probabilmente non sceglierebbe questa modalità, “ma è giusto che gli abitanti del Colorado possano decidere liberamente”.

Tuttavia, se la possibilità del compostaggio umano viene accolta con grande favore dalle associazioni ambientaliste presenti sul territorio e anche da buona parte della popolazione, la Colorado Catholic Conference ha già fatto sapere di essere fortemente contraria. “La chiesa insegna che il corpo umano è sacro e la dignità della persona umana è il fondamento di una società morale”, si legge in una dichiarazione dell’ente cattolico del Colorado.

“Si risparmia molto spazio, viene fatto tutto in sicurezza”

Il processo viene eseguito da un’azienda, che prende il nome di Recompose e che offre già la possibilità del compostaggio umano nello stato di Washington. Il tutto in una struttura di “riduzione organica naturale”, simile a un crematorio.

LEGGI ANCHE => Si risveglia in obitorio e comincia ad urlare. L’incredibile storia di Peter Kigen: sarà presto dimesso

La fondatrice e CEO Katrina Spade ha spiegato che un’opzione simile consente di risparmiare spazio negli ambienti urbani. Inoltre, il processo di compostaggio avviene con la massima sicurezza, garantendo anche l’eliminazione di ogni tipologia di microbi presente sul cadavere. Un procedimento che ha già avuto l’avallo della Washington State University.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here