Nel Nebraska ha avuto luogo la battaglia dei Josh: la guerra tra omonimi più attesa del web

0
100
La battaglia dei Josh

Tutto è cominciato un anno fa quando un utente di Facebook di nome Josh ha cominciato ad aggiungere a un gruppo su Messenger centinaia di utenti con il suo stesso nome. A questo punto la chat del gruppo dei Josh è stata screenshottata e in poco tempo è diventata virale.

Ad aprile 2020 quindi Josh dopo aver riunito centinaia di omonimi in questa chat ha posto la seguente domanda: “Perché pensate che vi abbia riunito qui?”. Un utente ha prontamente risposto: “Perché abbiamo tutti lo stesso nome“. Ovvio no?

Leggi anche -> Bernie Sanders, la foto diventata meme serve per beneficenza. La bella Erjona Sulejmani lo “USA” in maniera sexy

A questo punto il Josh creatore della chat, ha scritto quanto segue: “Il 24 aprile 2021 incontriamoci a queste coordinate (40.8223286, -96.7982002) combattiamo, chi vince potrà mantenere il nome, tutti gli altri dovranno cambiare nome. Hai un anno per prepararti, in bocca al lupo”. Questo quanto riportava l’annuncio del Josh “originale”. A questo punto c’è stato un lungo anno di attesa. E finalmente il giorno tanto atteso è arrivato.

Così alle ore 12.00 americane del 24 aprile 2021, in un campo disperso nel Nebraska, ha avuto inizio la battaglia più folle (e divertente) che sia mai stata promossa sul Web, ovvero la Battaglia dei Josh. I contendenti hanno quindi trasformato in realtà una battaglia che sembrava essere destinata ad essere solamente un meme. A colpi di tubi galleggianti per piscina i Josh sono passati all’attacco, la regola era semplice se venivi colpito da un tubo venivi eliminato dalla sfida. Ma i contendenti si sono ritrovati anche a sfidarsi a colpi del “temibile” carta-forbici-sasso per procedere con la battaglia.

Divertimento e solidarietà. Ecco l’esito della Battaglia dei Josh

Ad un certo punto però c’è stato un cambio di location, in quanto una volta che i media hanno cominciato a riportare l’evento, il proprietario del terreno ha messo subito in chiaro che quel terreno è privato e nessuno avrebbe dovuto essere lì. Niente paura però il parco cittadino assieme alle forze dell’ordine hanno accolto con piacere il prosieguo della battaglia dei Josh. Peccato per il proprietario del terreno che ha perso un’occasione per mettersi in mostra.

Alla fine a vincere la battaglia è stato Josh Vinson jr. di 4 anni, che è stato portato in trionfo dalla folla, dopo essere stato incoronato con la corona del Burger King e non poteva mancare la cintura da campione della battaglia dei Josh.
L’intera battaglia è stata seguita anche da un telecronista che narrava passo passo lo svolgersi della battaglia a colpi di tweet.

Inoltre occorre anche dire che il tutto è avvenuto anche con uno scopo benefico. Infatti ad ogni partecipante è stata richiesto di donare almeno un alimento non deperibile alla Food Bank di Lincoln, inoltre è stata lanciata una raccolta fondi per il Children’s Hospital and Medical Center.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here