Follia a New York: colpita con un martello passante “colpevole” di indossare la mascherina

0
678

Follia nella metropolitana di New York dove una passante è stata colpita con un martello in testa perché indossava la mascherina.

Sabato notte una donna di nome Theresa di origini asiatiche stava camminando nella metropolitana di New York e si stava dirigendo insieme ad un’amica verso l’uscita di Hell’s Kitchen, probabilmente per fare ritorno a casa. Mentre camminava, una donna che camminava in senso opposto le ha urlato di togliersi la mascherina e ovviamente lei e l’amica l’hanno ignorata ed hanno continuato ad andare avanti.

L’istante successivo, però, Theresa è stata colpita alla testa con un martello e terrorizzata ha cercato di difendersi e togliere l’utensile dalle mani dell’aggressore. Qualche istante dopo si è toccata alla testa ed ha notato che le usciva un sacco di sangue, così si è accasciata e l’amica è andata a chiedere aiuto. La donna che l’ha aggredita invece si è data alla fuga, dileguandosi per le strade della città che non dorme mai. Dopo essere stata medicata, Theresa ha rivelato ai media locali quanto successo ed ha confessato: “E’ stato più forte il dolore psichico di quello fisico”.

Leggi anche ->Schiacciato dal macchinario, muore 49enne. Un’altra vittima sul lavoro: i numeri sono agghiaccianti

Passante aggredita a New York: “Togliti quella ca*** di mascherina”

Sul sito dell’Abc News si legge la testimonianza del proprietario di un ristorante che ha assistito alla scena: “Qualcuno si è avvicinato ad un’altra persona e l’ha colpita in testa con un martello. C’era sangue ovunque”. L’accaduto si è verificato intorno alle 20.40 (ora locale) ed è stato così veloce che nessuno dei presenti ha potuto fare nulla per evitare l’aggressione.

Leggi anche ->India, nuovo record di morti da Covid-19. Contagiati anche gli animali: positivi 8 leoni in uno zoo

La vittima ha raccontato ciò che è successo da quando ha vito la donna a quando è stata aggredita: “Stava parlando da sola, sembrava parlasse con il muro. Ho pensato che fosse ubriaca o comunque sotto effetto di qualcosa, quindi abbiamo pensato di oltrepassarla velocemente”. Il tentativo di evadere la sua attenzione, però, è fallito ed anzi ha innescato la sua reazione violenta: “Quando siamo passate ci ha visto e ci ha urlato ‘Toglietevi quella ca*** di mascherina’, il che è scioccate e subito dopo ho sentito che qualcosa mi aveva colpito”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here