Vola la campagna vaccinale negli USA: Biden e Pfizer pronti a vaccinare 12 e 15enni

0
755
Biden davanti al primo ministro israeliano

Corre la campagna di Vaccinazione negli USA che sperano un ritorno alla normalità entro l’estate. La FDA, food and drugs association, si prepara ad autorizzare la vaccinazione per i ragazzi dai 12 ai 15 anni di età, con il siero Pfizer-BioNTech già da settimana prossima.

Biden e Pfizer mettono pressione alla FDA

Risale a ieri l’annuncio del presidente Biden di una nuova fase della campagna vaccinale in America e adesso si aspetta il beneplacito dell’organo responsabile della salute pubblica per estendere la validità dell’efficacia del vaccino covid Pfizer-BioNTech alla fascia d’eta dei ragazzini sopra i 15 anni.

Al momento, infatti, la somministrazione del farmaco è consigliata ai maggiori di 16 anni. La richiesta di una revisione del target d’età è stata avanzata dalla stessa casa farmaceutica, già a inizio aprile, ma la FDA ha consentito solo l’uso emergenziale del vaccino sopra i 16 anni d’età.

LEGGI ANCHE => Donna rimane paralizzata dodici ore dopo il vaccino Pfizer: effetto mai verificatosi

Biden ha detto: “Oggi voglio che i genitori americani sappiano che non appena sarà dato l’annuncio, noi agiremo immediatamente per rendere circa 20.000 farmacie in tutto il paese pronte a vaccinare i nostri adolescenti non appena la FDA darà l’ok”.

Inoltre, anche i pediatri potranno inoculare il vaccino, per la maggior sicurezza dei genitori che potranno porre tutte le domande del caso.
Eppure Biden e il suo segretario ci tengono a precisare che non è assolutamente intenzione dell’amministrazione politica fare pressioni sull’agenzia di salute pubblica: “La FDA, e solo La FDA, prenderà questa decisione”.

Biden ha inoltre assicurato che sarà garantita la possibilità di vaccinarsi in due siti differenti per permettere alle famiglie di effettuare qualunque viaggio avessero in programma d’intraprendere.

Sebbene gli effetti del Covid sugli adolescenti non siano gravi nella maggior parte dei casi, i ragazzi, privi del vaccino, sono potenziali vettori di contagio e metterebbero a rischio persone fragili all’interno della famiglia di appartenenza.
Anche in questo caso non bisogna dimenticarsi che grazie al singolo si salva la collettività.

LEGGI ANCHE =>“America is back”: ecco i primi provvedimenti di Joe Biden da presidente degli Stati Uniti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here