Caso Denise, dopo le ricerche nel pozzo escono nuove intercettazioni

0
2957
denise pipitone

A Storie Italiane, il programma di Rai Uno, condotto da Eleonora Daniele, si è tornati a parlare del caso di Denise Pipitone, la bambina di Mazara del Vallo scomparsa diciassette anni fa e che tenne (e continua a tenere) l’Italia con il fiato sospeso. Nel corso della puntata del programma si è tornati a parlare delle ricerche che sono state condotte nel pozzo che si trova sotto una botola nella casa di Anna Corona, madre della sorellastra di Denise.

Leggi anche -> “Non ho mai perso le speranze”: la madre di Denise Pipitone a ‘Storie Italiane’

Le ricerche si sono concentrate, nei giorni scorsi, proprio su questo pozzo, secondo la giudice del lavoro di Sassari Maria Angioni, Denise sarebbe caduta in un pozzo. La mamma di Denise, Piera Maggio, è rimasta scioccata quando le hanno detto che stavano cercando il corpo. Le sue parole sono state: “Mi aspettavo un po’ più di delicatezza“. Questo avveniva durante il programma ‘Chi l’ha visto?di Federica Sciarelli. Ma sembra che ora escano allo scoperto nuove intercettazioni.

Intercettazioni tra Alice e Jessica Pulizzi. Le due donne parlano dell’omicidio di Denise

Queste intercettazioni sono state riportate nel programma Storie Italiane, dove si sentono delle voci che parlano persino dell’uccisione della piccola di Mazara del Vallo. Uno scambio di battute tra Alice e Jessica Pulizzi, dove la prima chiede se è stata la mamma a uccidere Denise. Mentre la seconda risponde che in merito a questo non deve dire niente.

Quindi sembrerebbe che queste intercettazioni possano gettare nuove luci sulle indagini che potrebbero portare al risolvimento del caso di Denise Pipitone dopo così tanti anni dalla scomparsa. Secondo quanto spiegato da Piera Maggio ci sarebbero state dei veri e propri depistaggi fin dall’inizio e questo avrebbe portato i tempi delle indagini a prolungarsi per così tanti anni.

Il caso di Denise quindi sembra che non abbia pace, chissà se qualche risvolto serio e concreto ci sarà, dopo 17 anni.

Di seguito, intanto, vi proponiamo i tweet proposti dall’account di Storie Italiane in merito alle succitate intercettazioni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here