I tabloid tornano a parlare di Malattia X e avvertono: “Abbiamo bisogno di maggiore ventilazione”

0
1447
covid-19

Sembra che in Inghilterra dopo la pandemia da Covid-19 possa esserci la possibilità concreta che un nuovo virus, denominato come Malattia X dall’OMS, possa arrivare e mietere vittime in maniera ancora più terribile.

Come riportato dal Mirror, la professoressa Lidia Morawska della Queensland University of Technology ha avvertito che potrebbe esserci una malattia ancora più devastante del Covid se i politici non si preparano ad agire in tempo.

Leggi anche -> Una “malattia X” capace di uccidere 75 milioni di persone. Gli scienziati: “Sarà molto peggio del Covid-19”

Questa malattia, denominata come si diceva Malattia X, sarebbe causata da insetti sconosciuti che potrebbero infettare l’uomo, quindi si potrebbe supporre che ogni cinque anni potrebbe esserci l’arrivo di una nuova pandemia, questo a fronte dell’aumento della deforestazione e di conseguenza del maggior contatto degli uomini con gli insetti.

Viene però spontaneo chiedersi come sia possibile prevedere una malattia o un virus sulla base di questi elementi. Sembrano quasi teorie azzardate, molto simile a teorie cospiratorie, che vedono l’effetto spillover in qualsiasi virus presente sulla Terra.

Ad ogni buon conto la professoressa Morawska ha detto che i governi dovranno agire per tempo in modo da impedire il diffondersi di questi virus ampiamente più letali del Covid-19 e dovranno perciò fare in modo che gli edifici pubblici abbiano una miglior ventilazione.

Infine si è rivolta anche ai pub inglesi, che secondo la professoressa dovrebbero fare pressioni sul Governo al fine di introdurre nuove leggi che aumentino la sicurezza negli spazi pubblici.

“Dimenticheremo il lockdown molto presto”: la previsione dell’esperta

Infine la professoressa constata che il Covid-19 non è stata la prima pandemia della storia dell’umanità e non sarà nemmeno l’ultima: pensare questo sarebbe sciocco. Ma la Morawska ha anche detto che il lockdown sarà una lezione “che dimenticheremo molto presto, non appena il mondo tornerà alla normalità, quindi ora è il momento di prestare attenzione”.

L’ammonimento della professoressa è quindi rivolto nuovamente ai cittadini inglesi: “Se i cittadini avvertiranno il governo che abbiamo bisogno di una miglior ventilazione per essere protetti, il governo lo farà, se le persone invece non si preoccupano non lo faranno“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here