Grandi navi, arriva lo stop al transito davanti a Piazza San Marco a Venezia

0
374
venezia - grande nave

Finalmente arriva il provvedimento che Venezia stava aspettando ormai da moltissimo tempo. Le grandi navi non potranno transitare davanti a Piazza San Marco. Il provvedimento è stato approvato ufficialmente alla camera dei deputati con 370 voti a favore, 16 contrari e 29 astensioni.

Il provvedimento approvato alla camera

Già da moltissimi anni si parlava di impedire alle grandi navi da crociera il transito e l’attracco davanti a Piazza San Marco. La città lagunare è famosa per le stradine e i suoi vicoli sulla laguna. Le grandi navi hanno da sempre rovinato il panorama visivo della città, oltre che costituito un enorme pericolo. Non sono infatti pochi gli incidenti causati da grosse navi durante una manovra.

LEGGI ANCHE => Tensioni nell’Isola di Jersey, la Francia invia una nave da guerra: cosa sta succedendo?

Ma tutta questa storia finalmente sta per finire dopo che il provvedimento sulle grandi navi è stato approvato per via definitiva alla camera. Adesso, le navi potranno arrivare presso il porto industriale di Marghera, quindi senza transitare per uno degli scorci turistici più belli in Italia e nel mondo, Piazza San Marco.

Quando al di fuori della laguna?

Qualche tempo fa, commentando l’arrivo del provvedimento, il presidente della regione Veneto Luca Zaia aveva commentato: “Rispetto il dibattito e l’impegno a portare il traffico navale fuori dalla Giudecca e San Marco, noi stiamo sperando di arrivare a Marghera, intanto si riparte”. 

Un’ottima vittoria per Venezia, dunque, anche perché il turismo deve sicuramente recuperare. “Msc conferma le prime due navi, è un bel segnale, vuol dire che il mondo non si è fermato”, ha commentato il Presidente del Veneto. Venezia è una delle città italiane con più turisti durante l’anno, chiaramente numero in calo durante l’anno del Covid.

Eppure, c’è un progetto più a lungo termine che vuole che le navi restino addirittura proprio al di fuori della laguna. Arriverà mai tale provvedimento? Intanto, quello dell’attracco a Porto Marghera risulta già un buon risultato per la regione e per l’ambiente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here