Amministrative Roma: Maurizio Gasparri è il candidato della concordia del Centrodestra

0
519
candidato sindaco Roma

Secondo le indiscrezioni di ‘Fanpage’, il centrodestra romano, finalmente, si sarebbe compattato attorno al senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, proponendolo come candidato sindaco di Roma.

LEGGI ANCHE => Chi è Enrico Giovannini, il possibile candidato sindaco per Roma di PD e Movimento 5 Stelle

Obiettivo: salvare la coalizione

Nuovo Summit tra i leader della coalizione di centro destra, Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani: sul piatto la scelta del candidato sindaco di Roma, da opporre agli avversari politici, Carlo Calenda, Virginia Raggi, e, con buone probabilità, Roberto Gualtieri.

In mancanza di un accordo, il senatore di Forza Italia vede alzare le sue quote come candidato di coalizione, scavalcando il candidato di Fratelli d’Italia, Enrico Michetti, troppo debole nonostante il suo partito sia il primo della capitale.

La necessità è mantenere salda la coalizione, Salvini e Meloni sono forti solo assieme, e Gasparri, intervistato ad ‘Un giorno da pecora, non si tira indietro:

Oggi si riuniranno i leader della coalizione, io non parteciperò a quella riunione, per lasciarli liberi di discutere. Decidano quello che vogliono, non ci si auto candida. Se c’è già l’accordo? Non mi risulta e non ne ho notizia, il mio numero ce l’hanno, se vogliono mi chiamano, se vogliono fare diversamente scelgano un candidato forte. Se hanno un candidato buono lo sostengo, spero che Bertolaso ci ripensi, se lo facesse saremmo tutti più contenti”.

LEGGI ANCHE => Il dramma del deputato Andrea Romano: “Raggi vergognati, sono due mesi che attendo di seppellire mio figlio”

Gasparri è il candidato più forte anche stando al sondaggio di ‘Fanpage’: con il 33% dei voti a favore, il 54% neutro e il 10% contrari, il forzista è il candidato più gradito, seguito da Giulia Bongiorno, Lega, con il 27% di voti a favore e il 20% contrari.

Una coalizione di destra riuscirebbe sicuramente a prendere Roma, eppure solo con un candidato forte ci sarebbe la sicurezza anche di vincere il ballottaggio con il candidato dem.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here