Esplode il vulcano Great Sitkin: è allarme rosso

0
1669

Violenta eruzione del Great Sitkin in Alaska, diramato l’allarme rosso: il fumo proveniente dal vulcano rende pericoloso sorvolare la zona.

Questa mattina la violenta eruzione del vulcano Great Sitkin ha costretto Alaska Volcano Observatory ed lo United States Geological Survey a diramare un allarme rosso a tutti gli aeroporti della zona. Secondo quanto riportato da Reuters, infatti, l’esplosione del vulcano ha generato una colonna di fumo imponente che nel giro di qualche minuto ha coperto l’intera zona attorno rendendo difficoltosa la visibilità aerea.

La colonna di fumo e cenere vulcanica ha raggiunto quota 4752 metri sopra il livello del mare. I responsabili dell’osservatorio hanno spiegato al quotidiano che: “A partire dall’esplosione la sismicità della zona è diminuita ed i satelliti hanno mostrato una colonna di cenere che spostata dal vento si dirigeva verso est”. L’osservatorio vulcanico dell’Alaska ha anche avvertito del rischio di ulteriori esplosioni vulcaniche nel corso della giornata e dunque della possibilità che la zona rimanga rischiosa da sorvolare finché non si è certi che l’attività eruttiva sia terminata. Per il momento non ci sono segnalazioni riguardanti danni materiali o vittime. Il centro abitato più vicino è Adak, comunità che si trova a 42 chilometri verso ovest.

Leggi anche ->Terremoto al largo dell’Adriatico: forte scossa spaventa tutto il centro-sud Italia

Il Great Sitkin non è l’unico vulcano d’Alaska: le eruzioni più grosse degli ultimi anni

Il Great Sitkin è solo uno dei vulcani attivi presenti in Alaska, Stato in cui si trovano circa il 75% dei vulcani che hanno eruttato negli Stati Uniti negli ultimi 200 anni. In totale lo Stato nord americano vanta 161 vulcani attivi, 18 dei quali rappresentano un rischio molto elevato. Tra questi 5 si trovano proprio in Alaska e sono: il Redoubt, l’Akutan Island, il Makushin, il Mount Spur e l’Augustine. Il Great Sitkin, dunque, non è considerato dall’US Geological Survey come uno dei vulcani più pericolosi presenti sul territorio.

Leggi anche ->L’Etna erutta e piovono lapilli. Su Twitter piovono immagini e c’è chi sdrammatizza: “Fa tutto molto Pompei 79 d.c.”

Il Redoubt è considerato il vulcano attivo più pericoloso d’Alaska ed è il quarto per pericolosità di tutti gli Stati Uniti. Questa posizione è dovuta alla sua attività eruttiva di tipo esplosivo. Sebbene non sia un vulcano che erutta spesso, quando lo fa causa problemi. Le ultime eruzioni del Redoubt sono state nel 1881, 1902, 1966 , 1989 e 2009. Quest’ultima è cominciata con una violenta esplosione seguita da altre cinque nel corso della giornata. Come nel caso odierno del Great Sitkin, anche in quel 22 giugno del 2009 le autorità hanno diramato un’allerta rossa per via di una colonna di cenere che ha oscurato il cielo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here