Prodotti cancerogeni in 78 creme solari: la ricerca che preoccupa

0
1897
Prodotti cancerogeni

Un laboratorio indipendente ha effettuato un test sui 300 prodotti solari e ha trovato che 78 di essi contengono al loro interno sostanze chimiche cancerogene, in particolar modo del benzene, e adesso chiede alla FDA, Food and drug association, di rimuoverle repentinamente dal mercato.

Il paradosso delle creme solari cancerogene

Valisure è un laboratorio che si occupa di testare la qualità dei prodotti destinati a scopi medici e per la cura della persona. La compagnia ha sottoposto a test 300 prodotti solari e ha indicato come il 27% di questi contenga sostanze chimiche patogene. Circa 14 prodotti su 78 hanno un livello di benzene elevatissimo, pari a più di due parti per milione.

“La presenza di questo conosciuto elemento cancerogeno nei prodotti largamente raccomandati per la prevenzione del carcinoma alla pelle, che sono regolarmente usati da adulti e bambini, è veramente preoccupante”, afferma il Ceo del laboratorio indipendente.

Il benzene è un liquido incolore, o giallo chiaro, vagamente presente nella vita di tutti i giorni, prodotto sopratutto dall’emissioni delle auto e dalla produzione di prodotti di plastica o derivati. Un alta esposizione al benzene può provocare diversi tipi di carcinoma, anche la leucemia. Il limite massimo consentito di esposizione al benzene è molto minore rispetto alla quantità contenuta nei prodotti solari.

LEGGI ANCHE => “Tutto si risolve e si combatte”: la positività dell’ex gieffina, in lotta contro il cancro

La normativa che non protegge 

ritiro mercato

La stessa FDA, interpellata dal laboratorio, in teoria vieta di fatto l’uso del benzene, se non quando indispensabile e comunque in minima quantità, ovvero in 5 parti per miliardi, fino a 2 invece in casi assolutamente eccezionali. Queste infatti sono linee guida non ufficiali né ufficializzate, tale per cui in molti prodotti la quantità di benzene è ben al di sopra di questi standard.

I gel disinfettanti per mani, il cui uso è purtroppo diventato comune per via della pandemia, contengono infatti 2 parti di benzene ogni milione. Eppure sempre la stessa compagnia di ricerca ha riscontrato che oggigiorno in molti gel il livello di benzene è ben oltre la soglia consentita.

Il laboratorio di ricerca ha sottoscritto una petizione da sottoporre all FDA e avanza due richieste: d’indicare linee guida precise nella quantità massima di benzene contenente dei prodotti, e indicare anche il livello giornaliero di esposizione al benzene consentito, e di ritirare dal commercio tutti i 78 prodotti.

LEGGI ANCHE =>Muore a 27 anni per un cancro terminale: i medici pensavano alla menopausa precoce

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here