Cos’è StopElon, la criptovaluta contro il “manipolatore” Elon Musk

0
485

Scopriamo cos’è StopElon, la cripto valuta nata per contrastare il potere mediatico di Musk sul valore di mercato delle criptovalute.

Di recente Elon Musk è stato al centro di una violenta critica da parte dei possessori dei Bitcoin per aver causato un crollo verticale del valore della criptomoneta. Mesi prima lo stesso proprietario della Tesla aveva generato un incremento dello stesso valore con un semplice tweet, permettendo al Bitcoin di raggiungere il valore massimo storico. Il miliardario, però, ci ha ripensato, annunciando sempre tramite Twitter che non avrebbe più accettato bitcoin come pagamento delle auto da lui prodotte.

Ovviamente dopo una simile uscita il valore azionario del Bitcoin è precipitato, causando una perdita per tutti coloro che ci hanno investito. Elon Musk ha giustificato quell’uscita dicendo che il mining del bitcoin causa un grandissimo spreco di energia elettrica, il che rende la moneta stessa una minaccia per l’ambiente. Dunque ha suggerito un cambio nelle operazioni di estrazione che avrebbe reso il “mining” un’operazione effettuata nel rispetto dell’ambiente.

Leggi anche ->Bitcoin traballa dopo le preoccupazioni “ambientali” di Elon Musk: le ipotesi per il futuro della criptovaluta

StopElon, cos’è la criptovaluta che va contro il “manipolatore” Musk

C’è un gruppo di investitori che ritiene le preoccupazioni ambientali di Elon Musk semplicemente una strategia di mercato per manipolare l’andamento del Bitcoin. Al fine di contrastare l’influenza del miliardario, dunque, questo gruppo ha deciso di creare una nuova criptovaluta chiamata StopElon. Il gruppo si definisce “Un movimento comunitario guidato dall’intenzione di fermare i più grandi manipolatori del mercato”.

Leggi anche ->“Bitcoin inquina troppo”, Elon Musk abbandona la criptovaluta (e il valore precipita)

Ovviamente il “nemico” principale è proprio Elon Musk, del quale scrivono: “Elon Musk è famigerato per aver manipolato in maniera irresponsabile il mercato delle criptovalute attraverso il proprio account Twitter“. E ancora si legge: “Gioca con il portfolio delle persone come se si trattasse di caramelle, come il miliardario narcisista che è sempre stato”. Insomma la guerra a Musk è stata avviata, chissà se questa nuova moneta – sfruttando anch’essa il nome e la notorietà del proprietario della Tesla Motors – avrà un grosso seguito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here