Qual è stata l’Ultima gara di Massimiliano Rosolino e Filippo Magnini davvero?

0
632

In Ultima Gara osserviamo la passione per il nuovo come metafora di vita, ma qual è stata l’ultima gara di Rosolino e Magnini?

Questa sera andrà in onda su Canale Cinque il docu-film Ultima Gara. Protagonisti, oltre a Raoul Bova (che del progetto è attore, regista e sceneggiatore), ci sono quattro ex campioni del nuoto italiano: Massimiliano Rosolino, Filippo Magnini, Emiliano Brembilla e Manuel Bortuzzo. Quest’ultimo è stato bloccato da una sparatoria prima di poter diventare grande come i campioni con cui ha lavorato per il film. Vi ricorderete di come Manuel sia stato colpito alle spalle e per giorni si sia temuto che non riuscisse a rimanere in vita. Alla fine la sua voglia di vivere ha vinto, ma la sua carriera nel nuoto è stata spezzata del tutto.

Il film è un omaggio al nuoto, alla passione che ha accompagnato la carriera dei protagonisti, ed al contempo può essere considerata una metafora della vita: come in vasca, anche al di fuori di essa ciò che conta sono le motivazioni, la voglia di mettersi in gioco, di superare la difficoltà e vivere una grande avventura. La trama è semplice, racconta la storia di quattro ex nuotatori (Bova, Rosolino, Magnini e Brembilla) che decidono di tornare ad allenarsi per un’ultima grande gara.

Leggi anche ->‘Buongiorno Mamma’: la vera storia di Anna della Rosa e il dolore della malattia

Qual è stata l’ultima gara di Rosolino, Magnini e Brembilla

I tre grandissimi campioni che potrete ammirare questa sera nel docufilm hanno scritto una pagina importante della storia del nuoto italiano, ma si sono ormai ritirati dal professionismo anni fa. Massimiliano Rosolino è stato campione del mondo in vasca corta, ha vinto l’oro ai mondiali di Fukuoka nel 2001 e l’anno prima la medaglia d’oro alle Olimpia di Sidney. A questi primati vanno aggiunti i 7 ori agli Europei in vasca corta e decine di medaglie ai campionati italiani. Magnini ha vinto due ori ai campionati mondiali e due ai mondiali in vasca corta, ma sebbene abbia doppiato gli ori di Rosolino in queste competizioni, non è mai riuscito a prendere l’oro alle Olimpiadi.

Leggi anche ->Arnold Schwarzenegger mostra la sua forma incredibile in un carcere: il video di 43 anni fa

Tra i tre quello meno titolato è Brembilla, il quale non è riuscito ad ottenere nessuna attestazione mondiale o olimpica, ma può comunque vantare 10 ori agli Europei e decine di ori ai campionati italiani. Sia lui che Rosolino si sono ritirati intorno al 2010, mentre Filippo Magnini ha continuato fino al 2017. Il suo ritiro è stato segnato dalle polemiche per la presunta assunzione di doping, accuse dalle quali è stato assolto di recente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here