“Sono miliardi!”: una vera e proprio invasione devasta il Paese

0
413
invasione topi

Avete presente le dieci piaghe d’Egitto più volte trasportate sul grande schermo e piccolo schermo? Bene, immaginatevi una cosa del genere al tempo d’oggi. Immaginatevi un’invasione di topi che terrorizza famiglie e si arrampica sulle case, entra nelle abitazioni, negli ospedali e nei supermercati. Sembra uno scenario apocalittico, ma è quello che sta succedendo da un po’ di tempo a questa parte in Australia.

Leggi anche -> Un topo banchetta nel banco frigo: il ributtante video dal supermercato capitolino è virale

Una testimonianza di un cittadino australiano ha riportato che la sua casa è andata letteralmente a fuoco perché i topi si sono fatti strada in casa mangiando e rosicchiando i cavi elettrici dell’abitazione. Lo stesso cittadino dice che non poteva dormire, perché “c’erano dei topi che correvano intorno al mio letto“.

Alcuni cittadini australiani hanno deciso di mettere attorno ai propri letti dei secchi d’acqua per fare in modo che i topi non riescano a salirci. Davanti a tutto questo anche il governo australiano ha deciso di ricorrere a delle misure più dure. Infatti le esche avvelenate che sono state poste in giro, sono state raddoppiate nella potenza del veleno.

Le misure del governo in termini economici si aggirano intorno ai 27 milioni di sterline per combattere questa invasione.

Oltre ai topi l’Australia deve confrontarsi anche contro l’invasione di serpenti

L’invasione di topi a quanto sembra sarebbe partita dalle fattorie, senza però una chiara motivazione. Questo però ha fatto in modo che ci sia stato un aumento dei casi di leptospirosi, malattia portata dai topi che è potenzialmente mortale per l’uomo, questo soprattutto nel Queensland.

Questa però non è la sola invasione che sta affliggendo l’Australia, perché dove ci sono i topi, si presentano anche i serpenti, soprattutto quelli velenosi, che entrano nelle case causando panico e terrore tra gli abitanti. I serpenti avevano già causato problemi in Australia durante il mese di marzo quando a causa delle piogge intense che avevano afflitto il Paese, molti serpenti avevano trovato rifugio e riparo proprio all’interno delle abitazioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here