Covid, il vaccino serve: virali le foto delle lastre di due pazienti (un vaccinato e un non)

0
248
Covid attacca polmoni

Vaccino sì o vaccino no? Se ci fosse ancora bisogno di un argomento a favore del vaccino, e purtroppo ce ne vogliono sempre troppi, l’infettivologo americano Faheem Younus ha condiviso le lastre dei polmoni di due pazienti che hanno contratto il covid, uno con e uno senza vaccino. La differenza è evidente e convincente per la bontà del vaccino.

LEGGI ANCHE => “Mi imploravano per il vaccino”: una dottoressa americana e le ultime parole dei giovani…

Due foto per una prova

Alcuni tra gli scettici si appellano all’occorrenza di molta gente vaccina che ha nonostante tutto contratto il covid. Ad onor del vero gli stessi promotori della campagna vaccinale sono stati chiari sul fatto che la copertura del siero non possa mai essere totale, ma che il vaccino rappresenta lo stesso uno strumento contro il virus: in prima battuta perché diminuisce i ‘vettori’ di contagio e in secondo luogo perché, anche in caso di infezione, il virus attacca l’organismo meno violentemente.

Le due radiografie, condivise dal medico, mostrano chiaramente il diverso stato di due coppie di polmoni, entrambe attaccato dal coronavirus. Il paziente vaccinato però non sembra avere nei polmoni ‘macchie scure’ che altro non sono che lesioni polmonari.

LEGGI ANCHE =>“Non suono dove richiedono i vaccini”: da Eric Clapton all’Italia, tutti gli artisti no vax

Vaccino e Variante Delta

Le vaccinazioni negli USA sono procedute spedite, con il solo intoppo della sospensione di Johnson&Johnson, eppure, nonostante buona parte della popolazione sia vaccinato, la variante delta avanza.

“Oltre l’80% dei nuovi casi di coronavirus appartengono al nuovo ceppo del coronavirus”, ha indicato il virologo Antony Fauci che indica anche un aumento delle morti il relazione alla nuova variante.

Ancora una volta il vaccino sembra essere l’unica arma, perfettibile non perfetta, per proteggersi dagli effetti più catastrofici del virus.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here