Maxi-colpo a Parigi, il ladro fugge con il bottino a bordo di un monopattino elettrico

0
135
rapina gioielleria monopattino

Se ancora vi immaginate le rapine a banche e gioiellerie con atti di violenza, con tanto di ostaggi e di trattative tra polizia e rapinatori, molto probabilmente siete rimasti negli anni passati, perché al giorno d’oggi le rapine vengono fatte in modo diverso e con mezzi più moderni. Come il caso della rapina avvenuta alla gioielleria Chaumet di Parigi, quando il rapinatore è fuggito indisturbato a bordo di un monopattino elettrico.

Leggi anche -> Entrano in casa per rapinare un’anziana e le sparano: 12enne uccide uno dei ladri

Potrebbe sembrare un’invenzione, una storia per far divertire, una storia destinata ad essere divulgata sui social network, ma in realtà è la pura verità.
Il rapinatore è arrivato alla gioielleria in solitaria a bordo del suo monopattino, che sono sempre più i mezzi con i quali ci si muove nella Ville Lumière. A questo punto è entrato nella gioielleria con la pistola in pugno, a questo punto si è fatto consegnare gioielli e pietre preziose, senza commettere alcun tipo di violenza ai danni del personale.

Nel quartiere parigino avvenne anche una rapina ai danni di Kim Kardashian

L’uomo è poi fuggito dalla gioielleria a bordo del suo monopattino. Il bottino della rapina è stato quantificato in un totale di 2-3 milioni di euro.
La gioielleria Chaumet si trova in Rue Francois Premiere nel quartiere dei “Paperoni” parigini, con grandi alberghi e residenze di personaggi famosi. In questa zona alcuni anni fa è stata rapinata anche la famosissima Kim Kardashian, che si disse “diventata claustrofobica” dopo la rapina.

Per quanto riguarda questa catena di gioiellerie invece nel 2009 un altro furto questa volta nella gioielleria situata in Place Vendome portò a un colpo di circa 1 milione di euro.
Insomma, stavolta sembra che Arsene Lupin sia tornato a Parigi, ma stavolta a bordo di un monopattino elettrico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here