“Non parlare di cosa non sai. Fatti i ca**i tuoi”: Arisa sbotta. Con chi ce l’ha?

0
325
arisa amici

Il sito Dagospia, diretto da Roberto D’Agostino, ha lanciato una “bomba” su Arisa che la famosa cantante non ha affatto gradito, replicando duramente. 

Dagospia ha infatti riportato che Arisa non farà parte del prossimo cast di Amici, il celebre programma condotto da Maria De Filippi. Il suo posto dovrebbe essere preso da Lorella Cuccarini, che passerà quindi dal ballo al canto, almeno stando a quanto affermato dal portale diretto da Roberto D’Agostino.

In realtà, lo “scoop” è stato soltanto ripreso da Dagospia, dato che già qualche settimana fa il settimanale Chi aveva rivelato che Arisa non avrebbe più fatto parte del talent show in onda su Canale 5.

LEGGI ANCHE => “Perfetta a modo mio”: la foto di Arisa in topless fa il pieno di like

Contemporaneamente, la Cuccarini confermava in un’intervista rilasciata ad Oggi la sua permanenza ad Amici: “Maria De Filippi mi ha appena confermata nel cast della prossima edizione di Amici – le parole della showgirl – Un’esperienza eccezionale, che mi mette in gioco come persona oltre che come professionista”.

“Non sono sgangherata, sono un artista: fatti i ca**i tuoi”

Ma perché Arisa se l’è presa tanto con Dagospia? Non è tanto la questione riguardante la conferma ad Amici, quanto invece un termine utilizzato dal sito che non è proprio andato giù alla cantante genovese. Arisa è stata infatti definita “sgangherata”: un epiteto che ha scatenato la reazione dell’artista che si è scagliata contro il sito creato da D’Agostino.

LEGGI ANCHE => Amici, cresce l’hype per finale ma non solo: fra Arisa e Zerbi, ormai Zerbisa, è solo un gioco?

“Io non sono sgangherata. Sono un’artista – scrive Arisa in una delle sue Storie su Instagram – E tu? Come sei? Qualcuno lo sa come sei tu? Ti giudica? Ti piacerebbe sentirti giudicato sempre? Sgangherato è un termine che non mi rappresenta. Pyscho si”.

Arisa ha poi consigliato a Dagospia di promuovere la musica senza “affossare la gente”, concludendo con una frase perentoria: “Non parlare di ciò che non sai e fatti i ca**i tuoi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here