“Dovete denunciare”: attenzione alla truffa legata a Can Yaman

0
445
can yaman

Una brutta storia di frode aleggia intorno al nome di Can Yaman, a sua insaputa.

Il compagno (o fore ex, chissà. Ma non scriviamo più della coppia) di Diletta Leotta, infatti, è vittima di un gruppo di persone che spacciandosi per lui cercano di estorcere soldi attraverso truffe online.

Data la gravità della vicenda, è dovuto intervenire anche l’ufficio stampa dell’attore.

Un periodo difficile per Can Yaman

Non sembra andare molto bene ultimamente per l’attore e modello Can Yaman.

Prima ci sono state le voci di una presunta rottura dalla commentatrice sportiva Diletta Leotta (di cui, ribadiamo, abbiamo smesso di scrivere), poi le incomprensioni sul set di Sandokan insieme a Luca Argentero.

Adesso, per completare il quadro, arriva questa brutta storia di truffe in cui un gruppo di persone si spaccia per lui. 

LEGGI ANCHE => Cara Delevingne scatenata sui social: nudo integrale allo specchio (e non solo…)

Ma andiamo con ordine.

Secondo quanto riportato online, le riprese di Sandokan sarebbero state addirittura sospese per qualche tempo, a quanto pare, a causa del non ottimo sangue che scorrerebbe tra Luca Argentero e Can Yaman.

Invece, per quanto riguarda la relazione con Diletta Leotta, l’ipotesi della rottura sembra essere stata smentita.

La truffa ai danni delle sue fan

Ma andiamo al core della news: le truffe ai danni dei suoi fan / delle sue fan.

L’ufficio stampa di Can Yaman è dovuto intervenire sulla vicenda che lo sta coinvolgendo. Un gruppo di persone che si spaccia per lui ha cominciato a proporre ai suoi fan chiamate o messaggi in cambio di denaro.

Come raccontato dall’esperto di gossip Biagio D’Anelli:

“Un profilo fake si spaccia per Can Yaman e chiede soldi alle fan più deboli psicologicamente o che pensano che il loro idolo le abbia chiamate, truffandole. Sveglia, segnaliamo questa cosa perché parecchie ragazze sono state truffate”.

Si tratta ovviamente di un’azione illecita e il profilo è chiaramente fake e non legato affatto all’attore e modello.

E così è dovuto intervenire l’ufficio stampa dell’attore turco: “Dovete denunciare, non ha altri profili tranne quello di Instagram”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here