Giocattolo per bambini “stuprato” da un agente immobiliare: le immagini shock

0
131

Un agente immobiliare è stato sorpreso dalle telecamere mentre si masturbava con un giocattolo per bambini nell’armadio.

Fare entrare degli estranei in casa propria potrebbe essere un rischio per vari motivi. L’estraneo in questione potrebbe essere malintenzionato e volervi truffare o rubare ciò che di valore conservate nell’appartamento. Potrebbe inoltre essere un maniaco sessuale o qualcuno affetto da disturbi. Per questo motivo è sconsigliato lasciare agire dentro il vostro appartamento qualcuno che non conoscete bene, ma quando questo qualcuno è l’agente immobiliare incaricato di vendere il vostro immobile, non andreste mai a sospettare che possa fare qualcosa di sconveniente.

Eppure pare che nemmeno il timore di perdere il posto di lavoro possa fermare chi soffre di qualche devianza di cui non ha il pieno controllo. Qualche tempo fa un uomo che stava facendo l’ispezione di un appartamento in vendita è stato colto dalle telecamere interne mentre era intento a sfruttare sessualmente un giocattolo per bambini. L’episodio si è verificato in Michigan lo scorso 12 aprile.

Leggi anche ->Come sta la Principessa Charlene? Al ritorno sui social è irriconoscibile

Agente immobiliare “Stupra” un giocattolo per bambini

Quel giorno, infatti, era previsto il sopralluogo degli acquirenti. Insieme a loro si è presentato un agente immobiliare e due ispettori immobiliari. Tutto sembrava fosse andato in modo tranquillo, finché la padrona di casa non ha osservato le registrazioni delle telecamere nascoste per controllare che nessuno avesse frugato tra i suoi averi. Con grande sorpresa ha visto l’agente immobiliare che entrava nella camera dei bambini, raccoglieva un pupazzo di Elmo parlante (il protagonista dei Muppets) e si tirava giù la lampo dei pantaloni.

Nel video di sorveglianza si vede il momento esatto in cui l’uomo mette il pene nella bocca del giocattolo e quelli successivi in cui completa la “Molestia” per arrivare all’eiaculazione. La donna ha immediatamente denunciato l’accaduto alla polizia e quando gli agenti sono andati in casa dell’agente immobiliare, questo ha confessato di aver utilizzato la bambola per il proprio soddisfacimento sessuale. L’uomo si è detto anche profondamente mortificato e pentito per il suo gesto, spiegando che non era riuscito a controllarsi.

Leggi anche ->Cerca il mostro di Loch Ness su Google Street View ma quello che trova è davvero imbarazzante

Tuttavia in una successiva dichiarazione davanti al giudice, l’uomo ha ritirato la confessione e si è appellato ad un cavillo legale per non essere condannato. I legali infatti gli hanno consigliato di dire che era stato interpellato indebitamente dagli agenti e che non era legato ai fatti. Per il momento è stato giudicato non colpevole, ma i legali della padrona di casa hanno fatto ricorso ed il “Molestatore” dovrà tornare in aula.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here