Musica in lutto: è morto Don Everly, fonte d’ispirazione per i Beatles

0
525
don everly

E’ morto all’età di 84 anni Don Everly, uno dei fondatori del duo Everly Brothers, fonte di ispirazione dei Beatles. 

L’altro membro del duo, il fratello Phil, era scomparso nel 2014. Don Everly è morto nella sua casa di Nashville, in Tennessee: la notizia del decesso è stata data dal profilo Instagram ufficiale dello storico duo.

“È con grande tristezza e dispiacere che annunciamo oggi la scomparsa di Isaac Donald Everly – si legge nel post – Lascia la moglie Adela, la madre Margaret, i figli Venetia, Stacy, Erin & Edan, i nipoti Arabella, Easan, Stirling, Eres, Lily & Esper”.

LEGGI ANCHE => Lutto nel mondo della musica: se ne va a 77 anni James Levine, tra i direttori d’orchestra più famosi al mondo

Come accennato, gli Everly Brothers sono stati fondamentali nella storia della musica e specialmente nella formazione dei Beatles. Come ricorda il Corriere della Sera, è stato lo stesso Paul McCartney a parlare degli Everly Brothers sottolineando come all’inizio della carriera dei Beatles abbiano significato tantissimo: “Quando iniziammo a scrivere canzoni, io ero Phil e John era Don”, ha detto McCartney, dove John è ovviamente l’indimenticabile John Lennon.

Lo stesso McCartney aveva dedicato un tributo a Phil Everly, scomparso sette anni fa. Ma chi erano esattamente gli Everly Brothers?

Everly Brothers, il duo che fece impazzire l’America degli anni ’50

Don e Phil avevano imparato a suonare la chitarra già da giovanissimi grazie al padre Ike, che si esibiva con i due figli su una radio in Iowa. Il successo è giunto negli anni ’50, grazie al brano “Bye Bye Love”, e per tutta la seconda metà di quel decennio continuarono a dominare la scena: sono da ricordare soprattutto hit come All I Have to Do is Dream e Wake Up Little Susie.

LEGGI ANCHE => Musica in lutto: morto nel sonno Joey Jordison, ex batterista (e fondatore) degli Slipknot

Già negli anni ’60 gli Everly Brothers non riuscirono più a restare sulla cresta dell’onda. Phil e Don intrapresero strade soliste e misero fine alla band nel 1972. Tra i due ci fu un vero e proprio “gelo” per 12 anni, prima che Paul McCartney – sempre lui – favorisse il riavvicinamento nel 1984 con un brano che suggellò la reunion (On the Wings of a Nightinghale).

Don Everly è salito sul palco l’ultima volta nel 2018, quando accompagnò Paul Simon nel suo concerto d’addio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here